QR code per la pagina originale

Office 365, SDK per app iOS e Android

Microsoft ha rilasciato le API e gli SDK che permettono agli sviluppatori di accedere ai servizi di Office 365 attraverso le app Android e iOS.

,

Nel corso della conferenza TechEd Europe 2014 di Barcellona, Microsoft ha annunciato diverse novità per gli sviluppatori di app mobile, riguardanti la suite di produttiva cloud. L’azienda di Redmond ha rilasciato nuove API per l’accesso a file, email, calendari e contatti di Office 365, e gli SDK per Android e iOS. Le app di terze parti possono ora avere maggiore visibilità all’interno del launcher di Office 365.

Office 365 è utilizzata da milioni di utenti e dal 70% delle aziende incluse nella classifica Fortune 500. Gli sviluppatori di app hanno quindi l’opportunità di raggiungere un pubblico vasto che spende diverse ore al giorno con la suite. Sfruttando le nuove API basate su REST è possibile adesso collegare le applicazioni ai vari servizi offerti da Office 365. Ad esempio, un app di viaggi può accedere ai contatti e ai calendari, mentre un app per le vendite può essere integrata con i file e le email. Per realizzare le app sono disponibili il nuovo SDK per iOS e una versione aggiornata del kit di sviluppo per Android.

Office 365 SDK

Gli SDK sono modulari e contengono cinque pacchetti indipendenti:

  • Outlook Services fornisce le operazioni CRUD per email, calendario e contatti memorizzati in Exchange Online
  • Files Services fornisce l’accesso ai file conservati sugli account OneDrive for Business e i siti SharePoint Online
  • Directory Services permette l’accesso ad utenti, gruppi e le loro proprietà via Azure AD Graph API
  • SharePoint Lists consente l’accesso alle liste presenti in SharePoint Online
  • Discovery Services aiuta gli sviluppatori a determinare le URL per i servizi

Da quando è stata annunciata Office 365, milioni di sviluppatori hanno realizzato app per estendere le funzionalità della suite. Su Office Store sono state pubblicate oltre 1.200 app e altre migliaia sono disponibili tramite cataloghi privati. Microsoft consentirà di aumentare la loro visibilità attraverso il nuovo app laucher, dove gli utenti cercano solitamente le applicazioni della suite.

Fonte: Microsoft • Via: Microsoft • Notizie su: , ,