QR code per la pagina originale

Microsoft Health, la piattaforma per il fitness

Redmond entra nel settore della salute e del fitness con Microsoft Health, una piattaforma cloud che raccoglie e rielabora i dati sulla salute degli utenti

,

Microsoft ha annunciato una nuova piattaforma cloud dedicata alla salute ed al fitness chiamata Microsoft Health. La casa di Redmond ha dunque ufficializzato la sua discesa in campo nel mercato dei servizi dedicati al benessere, oggi in grande crescita, soprattutto grazie alla disponibilità di molti dispositivi indossabili come gli smartwatch che grazie alla loro nutrita serie di sensori possono raccogliere molti dati sulla vita delle persone grazie all’ausilio di servizi ed applicazioni dedicate. Dati come il consumo calorico, l’attività fisica svolta e tantissimo altro ancora.

Microsoft vuole dunque offrire una nuova soluzione che possa ottimizzare l’uso degli smartwatch e dei servizi dedicati alla salute per combinare le informazioni raccolte utilizzando la potenza del cloud per trasformare i dati in qualcosa di maggiore valore ed utilità. La piattaforma Microsoft Health comprende un servizio cloud sia per i consumatori che per le aziende in grado di memorizzare e combinare i dati raccolti sulla salute e sulle attività fisiche da utilizzare per i servizi e le applicazioni dedicate al fitness ed alla salute. Microsoft Health sarà disponibile sotto forma di applicazione dedicata non solo per Windows Phone ma anche per Android ed iOS. Microsoft Health renderà dunque il monitoraggio dell’attività fisica più semplice ed allo stesso tempo più completo.

L’applicazione salverà all’interno di un unico luogo sicuro i dati provenienti dai dispositivi e dai servizi ed applicazioni dedicate. I dati memorizzati, come calorie bruciate, frequenza cardiaca ed altro, potranno poi essere combinati tra loro per ricevere suggerimenti su come migliorare il proprio stile di vita.

Microsoft Health

Microsoft Health per Windows Phone (immagine: Microsoft).

Inizialmente, Microsoft Health suggerirà quali esercizi permettono di bruciare maggiori calorie, i tempi di recupero raccomandati in base alla tipologie di esercizio e la quantità di sonno ottimale comparata alla quantità di sonno agitato.

Più avanti, Microsoft Health offrirà la possibilità di combinare i dati con il calendario e tanto altro ancora. Inoltre, più dati sulla salute e sull’attività fisica saranno registrati e più l’applicazione saprà consigliare meglio l’utente. Per esempio Microsoft Health potrà suggerire se fare colazione aiuta a correre più veloce e se le troppe riunioni peggiorano la qualità del sonno.

Microsoft Health è stato sviluppato per aiutare i partner di Redmond in molti modi. Per le Startup e per chi entra adesso nel settore del fitness con una propria App, Microsoft offre specifiche API e l’accesso al servizio cloud. Tutti gli attori che affollano già oggi il settore dei servizi legali alla salute possono invece caricare i dati raccolti su Microsoft Health ed approfittare del servizio di apprendimento intelligente della piattaforma per offrire maggiori consigli sulla salute ai propri utenti.

I nuovi dispositivi indossabili possono invece utilizzare i sensori come il GPS ed il cardiofrequenzimetro per raccogliere i dati da inviare alla piattaforma. La casa di Redmond ha annunciato che Microsoft Health sarà utilizzata da alcuni partner importati come Jawbone, MapMyFitness, MyFitnessPal e RunKeeper. La piattaforma permetterà anche di inviare i dati raccolti a HealthVault per condividerli in caso di necessità con un medico.

Microsoft ha anche affermato che periodicamente rilascerà nuovi annunci su tutte le novità riguardanti Microsoft Health.

La nuova piattaforma è anche il cuore pulsante del primo smartwatch di Redmond, il nuovo Microsoft Band, un indossabile dedicato al fitness corredato con 10 sensori con cui rilevare tutta l’attività fisica e lo stato di salute di una persona. Microsoft Band è già oggi disponibile a 199,99 dollari sul Microsoft Store in quantità limitate ma solo per gli utenti americani.

Microsoft scende dunque nell’arena del settore sempre più affollato e competitivo del fitness, rispondendo alle proposte di Apple (HealthKit) e Google (Google Fit). Un mercato legato a doppio filo ai nuovi indossabili che sembra pronto ad esplodere.

Fonte: Microsoft • Immagine: Microsoft • Notizie su: ,