QR code per la pagina originale

Windows 10, supporto nativo per MKV e HEVC

Microsoft conferma che Windows 10 include il supporto per MKV e lo standard di compressione video H.265/HEVC. I file possono essere riprodotti con WMP.

,

Windows 10 includerà il supporto nativo per il presente e il futuro della codifica video. Gabriel Aul, responsabile del programma Windows Insider, ha confermato che la versione di Windows Media Player integrata nel nuovo sistema operativo può eseguire file MKV e HEVC. Il supporto per il noto formato Matroska è stato scoperto nella build 9860 della Technical Preview. Questa release preliminare include anche il supporto per lo standard H.265.

MKV è uno dei contenitori più utilizzati per la diffusione di file multimediali in alta risoluzione. Il formato permette di unire più flussi video e audio codificati con diversi standard. Gli abbinamenti più popolari sono x264/AAC e x264/AC3, ai quali vengono aggiunti i sottotitoli. Il codec x264 è la versione open source di H.264/AVC. Per la riproduzione dei file MKV è necessario installare software di terze parti, tra cui il noto VLC. Gli utenti Windows 10, invece, non dovranno più scaricare altre applicazioni, in quanto sarà sufficiente Windows Media Player.

Il supporto preliminare è presente nella build 9860 (è possibile la riproduzione, sebbene venga mostrato un errore), ma la massima compatibilità sarà garantita con la versione finale del sistema operativo. Windows 10 consentirà anche di riprodurre file codificati in H.265/HEVC, il successore di H.264/AVC. HEVC (High Efficiency Video Coding) raddoppia il rapporto di compressione dati rispetto al suo predecessore, mantenendo la stessa qualità video. Ciò significa che i file hanno una dimensione inferiore.

H.265 può essere sfruttato per la riproduzione locale e la trasmissione in streaming di video con risoluzione 4K e 8K UHD.

Fonte: WinBeta • Notizie su: , ,