QR code per la pagina originale

Samsung Gear S: spot TV e ottime vendite iniziali

Samsung Gear S mostra le sue potenzialità in un primo video e al contempo è riuscito ad attirare ben 10 mila acquirenti nelle sole prime 24 ore dal lancio.

,

Il Samsung Gear S si mostra grazie al primo video pubblicitario appena condiviso dalla casa produttrice per evidenziarne le possibilità, che al contempo può festeggiare un ottimo risultato ottenuto al lancio del particolare smartwatch: nel solo primo giorno di disponibilità in Corea del Nord ha infatti registrato ben 10 mila unità vendute.

Attraverso lo spot TV, Samsung sta naturalmente cercando il modo per spingere le persone a conoscerne le funzionalità e di conseguenza a valutarne l’acquisto. A differenza delle pubblicità che l’azienda ha rilasciato lo scorso anno per l’originale Galaxy Gear, quella appena pubblicata per il Gear S è ben ideata e lascia semplicemente che i consumatori sappiano ciò di cui è capace: può fornire indicazioni sui percorsi, può effettuare chiamate telefoniche e ricevere/inviare messaggi senza dover essere abbinato al telefono.

Il Samsung Gear S dispone infatti di uno slot per SIM card che supporta la connettività 3G; è dotato di connettività Wi-Fi e chip GPS, che agiscono senza bisogno di uno smartphone compagno. Funzionalità di cui al momento nessun altro smartwatch dispone e che potrebbero rappresentare le chiavi vincenti per il successo degli orologi intelligenti.

Pare infatti che in sud Corea, il primo Paese a vederne il debutto durante la scorsa settimana, i consumatori abbiano apprezzato sin da subito le potenzialità del Gear S, infatti in sole 24 ore nei negozi ha raggiunto quota 10 mila unità vendute, un ottimo traguardo se si considera che è un orologio e non uno smartphone. Wind lo ha anche appena inserito nei propri listini italiani dunque anche chi abita nel bel Paese può da ora valutarne l’acquisto. Il prezzo al pubblico è però più alto rispetto agli altri smartwatch: 399 euro.