QR code per la pagina originale

UpperApp, concorso aperto fino al 30 novembre

Ancora tempo per presentare la propria applicazione al festival trentino-napoletano dedicato agli studenti universitari.

,

Dopo il grande successo della prima edizione, Agorà Telematica e Dedagroup ICT Networt hanno lanciato per il 2014 la seconda call per partecipare ad UpperApp, Festival nazionale delle idee e applicazioni mobile ideate dai giovani delle università italiane. Il bando è stato prorogato fino al 30 novembre, e in palio ci sono premi in denaro e stage retribuiti.

Il festival delle applicazioni mobili ideate dagli studenti è tornato con un nuovo bando (pdf) che intende valorizzare la creatività e le competenze dei giovani nella progettazione e nello sviluppo di applicazioni per device ed è rivolta a studenti e neolaureati che abbiano progetti di App da realizzare, prototipi da lanciare o applicazioni già pubblicate da promuovere. Da soli o in gruppo, basta presentare il progetto entro il 30 novembre attraverso il sito upperapp.it.

Il concorso

Il competizione prevede due categorie in concorso: “migliore App gratuita pubblicata” e “migliore progetto di App ancora da realizzare’”. In palio, un premio in denaro di 3.000 euro, uno stage retribuito di 3 mesi in una delle 14 aziende del network e la possibilità di vedere realizzata la propria idea, con la pubblicazione del progetto. Novità di questa edizione è l’introduzione di premi speciali in collaborazione con le aziende e gli enti sostenitori dell’iniziativa, che premieranno applicazioni riconducibili a specifici filoni tematici: Fashion & LifeStyle, Pubblica Amministrazione Integrazione e cittadinanza attiva, Sport Fitness e Benessere, Banking Economia e Finanza, Retail distribuzione e logistica, Assicurazioni.

Il voto online

Organizzato con il sostegno del Comune di Napoli e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Salerno, dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base – Università degli Studi di Napoli Federico II, degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, del Dipartimento di Ingegneria e scienza dell’informazione dell’Università degli Studi di Trento, UpperApp vede il coinvolgimento anche del web, tramite una consultazione online. Nella scorsa edizione, i 36 progetti presentari da 80 giovani di 22 università sono stati prima selezionati da un comitato, poi alla fine votati da 2.500 persone. Anche per il 2014 viene rispettato questo modello, con un meccanismo di voto che, in modo pesato, medierà il giudizio del Comitato Tecnico (60%) e quello che esprimeranno online gli utenti della rete(40%) nel periodo dall’11 Dicembre al 7 Gennaio 2015.

Fonte: Webnews • Via: Upperapp • Notizie su: