QR code per la pagina originale

Facebook, un video per dire grazie

Facebook esorta gli utenti a ringraziare i loro amici per l'amicizia: un video personalizzato mette assieme emozioni e ricordi per stimolare la viralità.

,

«Dì grazie a qualcuno»: è Facebook a esortare i propri utenti a rendere evidente il gesto ed a ringraziare i propri contatti più vicini dell’amicizia che hanno accordato sul social network. Un semplice tool che chiunque può utilizzare e personalizzare, sulla falsa riga di quanto già realizzato in passato con “Uno sguardo al passato“, suggerendo in questo caso agli utenti del social network la creazione di video personalizzati costruiti ad arte sulla base delle informazioni che hanno condiviso i due utenti interessati: quello “mittente” e quello “destinatario” del “grazie“.

Facebook Thanks: come realizzare il video

Per accedere al servizio su Facebook occorre semplicemente entrare sull’apposita pagina, ove si incontra una interfaccia personalizzata nella quale è tutto già pronto. Non resta che compiere alcune semplici scelte:

  • Scegliere l’amico a cui si intende inviare il video;
  • Scegliere il tema tra “Amici di vecchia data” (1 minuto: «Ciao [nome], vorrei ringraziarti. Ne abbiamo passate tante insieme, abbiam visto cose magnifiche e condiviso momenti indimenticabili che sono impressi nelle nostre memorie. Grazie per la tua amicizia») e “Amici” (45 secondi: «Ciao [nome]. Vorrei ringraziarti per i piccoli gesti e per ogni cosa che fai, per i bei momenti trascorsi insieme. Grazie per la tua amicizia»): nella pagina c’è spazio per altri temi, il che lascia supporre la possibilità di un futuro arrivo di ulteriori opportunità per una personalizzazione ancor maggiore e la creazione di temi per altri tipi di rapporti;
  • Scegliere una ad una le immagini che meglio contraddistinguono il rapporto personale con l’utente a cui sarà inviato il messaggio (l’interfaccia suggerisce prima le foto e poi i post testuali); il sistema propone una configurazione standard, ma lascia all’utente la decisione finale per rendere quanto più accattivante il risultato finale.

L’anteprima del video è immediata: è sufficiente un “play” per visualizzarne istantaneamente le immagini con soundtrack caricata in base al tema prescelto.

I risultati migliori si ottengono con amici con i quali si hanno molte immagini in comune, o comunque su account nei quali i tag sono stati utilizzati per riconoscere effettivamente il volto e non soltanto per segnalare qualcosa a qualcuno.

Le immagini non opportune o poco significative possono comunque essere rimosse tramite la personalizzazione, collaborando così con il social network al fine di rendere più emozionante e coinvolgente il filmato risultante. Tramite “Aggiungi foto” è possibile anche creare contenuti ex-novo, caricando nuove immagini sul network e potendo così rendere il video ancor più completo ed autentico.

Effetto virale

Inevitabilmente il “Dì grazie a qualcuno” colonizzerà in poche ore le bacheche di molti utenti: gli ingredienti per la viralità ci sono infatti tutti ed i grandi numeri mobilitati da Facebook saranno la spinta definitiva all’esplosione dei “thanks” in tutto il mondo.

Basti sottolineare come la condivisione del filmato avviene per mezzo di un messaggio predefinito (comunque personalizzabile) che recita:

Ciao [nome], ho creato un video perché desidero ringraziarti per la tua stupenda amicizia. Puoi crearne uno anche tu alla pagina: fb.com/thanks #grazie

C’è un hashtag dedicato (#grazie per l’Italia), c’è il tag al ricevente, c’è una estensione della visibilità del tutto ad amici e amici degli amici ed infine c’è il link accorciato al servizio per stimolare nuovi click e nuovi “grazie”.

Immagine: Facebook • Notizie su: ,