QR code per la pagina originale

Le Menzioni arrivano sulla versione Web di Google+

Introdotta sulla versione di Google+ accessibile da browser la nuova scheda Mezioni: un riepilogo di tutti i tag ottenuti dall'utente sul social network.

,

Piccola ma interessante novità quella che debutta oggi sulla versione del social network Google+ accessibile tramite browser desktop: si tratta della scheda chiamata Menzioni, accessibile con un semplice click dal menu principale posizionato nella parte superiore dell’interfaccia.

Come ben comprensibile già dal nome si tratta di un’area in cui vengono raccolte tutte le citazioni ottenute dagli altri utenti della piattaforma, attraverso il tradizionale metodo “+NomeUtente”. In altre parole, una pagina in cui è possibile consultare un riepilogo delle tag che riguardano il proprio profilo, siano esse inserite all’interno del corpo di un post oppure tra i commenti scritti dalla community. Questo semplifica in modo significativo l’operazione rispetto al dover scorrere l’intero elenco delle notifiche ricevute in passato, garantendo al tempo stesso un maggior controllo sulle modalità con cui gli altri interagiscono con noi sulla piattaforma. Il risultato, in termini visivi, è quello riportato nello screenshot allegato di seguito.

La scheda Menzioni introdotta oggi sulla versione Web del social network Google+

La scheda Menzioni introdotta oggi sulla versione Web del social network Google+

Non è dato a sapere quando la novità farà il suo debutto ufficiale anche sulla versione del social network accessibile tramite applicazione mobile, ovvero da smartphone e tablet Android o iOS. Quasi certamente bisognerà attendere il rilascio di un nuovo aggiornamento da parte di Google. Nulla di particolarmente rivoluzionario, ma di certo un dettaglio in più che ancora una volta testimonia l’attenzione e l’impegno rivolti dal gruppo di Mountain View alla propria piattaforma, che pur restando nettamente distaccata dal concorrente principale (Facebook) in termini prettamente numerici continua senza sosta nel suo percorso d’evoluzione.

Notizie su: ,