QR code per la pagina originale

Skype per Web, chiamate all’interno del browser

Skype per Web, disponibile in versione beta per Windows e OS X, permette di effettuare chiamate e inviare messaggi all'interno del browser da Skype.com.

,

Microsoft ha annunciato la prima versione beta di Skype per Web. I fortunati utenti che riceveranno un invito nelle prossime settimane potranno accedere al client di messaggistica direttamente dal browser. Non è quindi necessario utilizzare le applicazioni per inviare messaggi ed effettuare chiamate audio/video. Il funzionamento della versione web è basato sullo standard WebRTC, già supportato da Firefox e Chrome (e da due anni circa nel mirino di Skype).

Skype è nato come client VoIP per desktop, ma negli ultimi anni ha esteso la sua compatibilità a tutti i dispositivi. Oggi, infatti, può essere installato su desktop, smartphone, tablet, console e TV. Gli utenti che non vogliono utilizzare un’applicazione separata hanno ora un’altra opzione. Skype per Web permette di rimanere in contatto con amici, parenti e colleghi di lavoro direttamente da Skype.com. La possibilità di usare il browser consente di superare qualsiasi “ostacolo”. Skype funzionerà quindi anche sui Chromebook e sui computer di hotel e Internet cafè, così come su qualsiasi device in grado di ospitare browser e connettività.

Al momento la release non è ancora disponibile in tutto il mondo e, anzi, il rilascio sarà progressivo. Skype sostiene che occorra accedere a Skype.com, effettuare il login e richiedere l’invito, ma nel momento in cui pubblichiamo anche questo tipo di richiesta non è ancora possibile. Secondo quanto annunciato, inoltre, quello che al momento sarà un servizio di sola messaggeria presto verrà esteso a VoIP e videochiamate, trasformando progressivamente Skype for Web in qualcosa di estremamente potente.

Skype for Web è basato su WebRTC

Skype per Web sfrutta lo standard WebRTC per le comunicazioni tra browser. A fine ottobre, Microsoft aveva comunicato di essere al lavoro sulle API ORTC che verranno integrate in Internet Explorer. Al momento, quando l’utente vorrà effettuare una chiamata dovrà prima scaricare un plugin. Con WebRTC, questo passaggio aggiuntivo verrà eliminato, rendendo così oltremodo agile, semplice e lineare la procedura di accesso al servizio.

Skype per Web

Skype per Web richiede almeno Internet Explorer 10, Firefox e Chrome su Windows e Safari su Mac OS X. Sul sistema operativo Apple esiste per ora un bug che causa un drenaggio eccessivo della batteria.

Fonte: Skype • Notizie su: ,