QR code per la pagina originale

Google spinge su Fit e Android Auto

Google Fit e Android Auto sono due piattaforme di grande importanza per il futuro di bigG: ecco le iniziative messe in campo indirizzate agli sviluppatori.

,

Google Fit e Android Auto sono due delle novità che il gruppo di Mountain View ha svelato al pubblico nel corso dell’evento I/O 2014, andato in scena a fine giugno. La prima è una piattaforma dedicata al fitness, che permette agli utenti di tenere sotto controllo tutto ciò che riguarda la propria attività fisica, mentre la seconda (come ben comprensibile già dal nome) riguarda il mondo delle quattro ruote: un vero e proprio sistema operativo per l’ambito automotive.

Oggi bigG dimostra l’intenzione di voler puntare con decisione su entrambi i progetti, coinvolgendo la community di sviluppatori affinché siano realizzate applicazioni e soluzioni software in grado di sfruttarne al meglio le potenzialità. Per quanto riguarda la prima è stata lanciata la Google Fit Developer Challenge, una vera e propria sfida che premierà i creatori dei migliori software con dispositivi indossabili e con una vetrina speciale su Play Store.

Crea un’incredibile applicazione utilizzando Google Fit e sarà messa in evidenza su Google Play. Realizzando una delle migliori app riceverai dispositivi smart di Adidas, Polar e Withings, oltre a prodotti Android Wear, per aiutarti nello sviluppo.

Per quanto riguarda Android Auto, invece, è stata rilasciata la prima API ufficiale, dedicata alla gestione dell’audio e dei messaggi all’interno dell’abitacolo. Grazie a questa tecnologia gli utenti potranno salire in macchina e connettere il proprio dispositivo alla vettura, così da interagire con le applicazioni mediante la dashboard posizionata nel cruscotto, attraverso i pulsanti sul volante oppure mediante comandi vocali. Queste le funzionalità che ad oggi possono essere integrate nelle app.

  • Audio: per la gestione e la riproduzione in auto di contenuti come brani musicali, podcast, notiziari ecc.;
  • Messaggi: ricezione delle notifiche in ingresso, lettura del testo ricevuto e possibilità di rispondere tramite la propria voce.