QR code per la pagina originale

Surface Pro 3 in campo con il Real Madrid

Microsoft e Real Madrid firmano una partnership strategica che porterà immediatamente Surface Pro 3 nell'attività sul campo del team di Carlo Ancelotti.

,

Microsoft ha firmato un accordo che trasforma il gruppo nel partner tecnologico strategico del Real Madrid: i Blancos mettono così in cassa un nuovo grande brand ad affiancare quella che è una delle squadre più conosciute e blasonate dell’intero pianeta nel mondo del calcio, mentre Microsoft porta in campo Surface e gli altri prodotti di Redmond per un’opera promozionale in grande stile.

«L’accordo», spiega la comunicazione diramata, «include diverse iniziative e sviluppi tecnologici che verranno svelati nei prossimi mesi. Questi progressi aiuteranno il Real Madrid a diventare il club calcistico in grado di offrire un’esperienza online completa e ottimizzata ai propri tifosi, aprendo la strada alla trasformazione digitale del mondo dello sport». L’indirizzo è chiaro, insomma, mentre meno chiaro è quali possano essere le ricadute immediate di questa partnership: il Real Madrid vuole cercare nuovi sbocchi per evolvere ulteriormente il proprio mercato e il proprio brand, e per fare ciò ha scelto Microsoft ravvedendone comuni interessi e comuni progettualità.

Surface Pro 3 è il primo prodotto ad entrare negli spogliatoi dei Galacticos: giocatori e staff potranno farne uso per il lavoro quotidiano sul campo d’allenamento, giovando così della forte adattabilità del device a qualsiasi contesto: un po’ tablet e un po’ laptop, sottile e leggero, ideale compendio per quello che è il lavoro sul campo di Carlo Ancelotti e del suo team. Un video emozionale mette assieme fin da subito le immagini dei due brand: la sottigliezza di Surface e la classe di Ronaldo, il pennino interattivo ed i tifosi della camiseta blanca, il tutto all’interno di un progetto di lunga durata che vuole costruire valore aggiunto attorno alla partnership siglata.

Ma se Surface Pro 3 è solo l’inizio, il progetto punta invece ad obiettivi più ambiziosi: «Verranno inoltre adottate nuove soluzioni di collaborazione e comunicazione interna, nonché abbracciate le ultime novità nell’ambito di aree come cloud computing o Big Data». Inoltre «entrambe le aziende collaboreranno scambiando e favorendo l’accesso a informazioni e dati utili sull’applicazione della tecnologia nel settore sportivo, valutando possibili collaborazioni su progetti di ricerca congiunti con Microsoft Research in quest’area». L’accesso virtuale allo stadio, la disponibilità continua di informazioni su quel che ruota attorno alla squadra e molto altro: l’obiettivo è anche e soprattutto quello di migliorare l’esperienza del tifoso, consentendo la massima espressione di attaccamento e vicinanza da parte della curva nei confronti di giocatori, dirigenti e quotidianità sul campo.

Oggi inizia un lungo viaggio che Real Madrid e Microsoft faranno insieme per arrivare alla piena rivoluzione digitale del club. Questa nuova era si traduce in un’esperienza personalizzata senza precedenti, che consentirà a milioni di tifosi in ogni angolo del pianeta di vivere la loro passione per il Real Madrid sempre, ovunque e su qualsiasi dispositivo.

Orlando Ayala, Corporate Vice President Microsoft