QR code per la pagina originale

Windows 10 Consumer Preview, primi rumor

Trapelano le prime indiscrezioni su Windows 10 Consumer Preview. La prima versione del 2015 dovrebbe integrare IE12, Continuum, Cortana e Action Center.

,

La Technical Preview di Windows 10, per la quale sono già stati distribuiti due aggiornamenti (il più recente è la build 9879) è principalmente indirizzata alle aziende e ai cosiddetti tech enthusiast, essendo in sostanza una versione alpha. All’inizio del 2015, Microsoft rilascerà Windows 10 Consumer Preview (una versione beta) che includerà nuove funzionalità per gli utenti finali, di cui sono iniziate a circolare alcune indiscrezioni.

I rumor provengono dal sito cinese IT Home, quindi non è possibile stabilire la loro autenticità. Tuttavia, considerando gli indizi nascosti nella Technical Preview, le informazioni fornite sembrano abbastanza plausibili. La prima novità, individuata nella build 9888, è rappresentata dalla versione del kernel. Microsoft ha deciso di allineare nome interno e nome commerciale del sistema operativo. Cronologicamente, Windows 10 doveva essere identificato come Windows 6.4 (Windows Vista è Windows 6.0, Windows 7 è Windows 6.1, Windows 8 è Windows 6.2, Windows 8.1 è Windows 6.3). L’azienda di Redmond ha invece scelto il kernel Windows NT 10.0 e ciò comporterà modifiche al codice delle applicazioni.

Windows 10 funzionerà su smartphone, tablet e computer, quindi avrà un’interfaccia adattativa. La Consumer Preview dovrebbe essere la prima versione compatibile con tutti i dispositivi. Per i device ibridi verrà integrata la funzionalità Continuum, di cui Microsoft ha mostrato un prototipo a fine ottobre.

Un’altra new entry dovrebbe essere Internet Explorer 12. Il browser offrirà un’esperienza di navigazione migliorata e probabilmente un nuovo rendering engine. Nella Technical Preview sono presenti tracce di Cortana, ma l’assistente personale dovrebbe arrivare all’inizio del 2015. Un’altra possibile novità della Consumer Preview sono i “magnetic sticker”, live tile delle app Modern che possono essere posizionate sul desktop, svolgendo la funzione dei vecchi gadget. Verranno inoltre ridisegnate le icone e attivata l’interattività nel centro notifiche che, quindi, diventerà un vero Action Center.

Fonte: Winsupersite • Notizie su: , ,