QR code per la pagina originale

GoPro sviluppa droni con le sue videocamere

Pare che GoPro lancerà nel 2015 una propria linea di droni, piccoli elicotteri multirotore con a bordo le popolari videocamere della serie.

,

GoPro sta sviluppando una propria linea di droni destinati al mercato consumer, così da espandere ulteriormente il proprio core business nel tentativo di conquistare tale, promettente, settore. Lo riferisce il Wall Street Journal, che anticipa come i primi prodotti della nuova gamma saranno disponibili per l’acquisto entro la fine del prossimo anno, probabilmente a un prezzo compreso fra i 500 dollari e i 1000 dollari.

Nello specifico, pare che GoPro stia costruendo dei piccoli elicotteri multirotore equipaggiati da videocamere ad alta risoluzione. Se così fosse, il debutto della casa produttrice nel mercato dei droni non stupirebbe: infatti, diversi droni già in commercio utilizzano proprio le videocamere GoPro, molto apprezzate dagli utenti per le funzioni di cui dispongono, tra cui la capacità di ripresa 4K, resistenza ad acqua e polvere e dimensioni particolarmente contenute.

I droni dedicati ai consumatori sono in genere degli elicotteri leggeri provvisti di una o più videocamere, che possono esser controllati dall’utente semplicemente attraverso un tablet o uno smartphone. Dovrebbero essere tra i regali di Natale più richiesti per la prossima stagione di festa, anche perché i progressi compiuti in campo tecnologico li hanno resi meno costosi e più facili da utilizzare. Se GoPro già fornisce le proprie soluzioni di imaging a numerosissimi droni, dal prossimo anno potrebbe dunque ricoprire un ruolo da leader del settore: sarà curioso vedere se i suoi concorrenti cambieranno la propria strategia, una volta che entreranno in competizione diretta con la popolare azienda.

GoPro si appresterebbe dunque a proporre una soluzione all-in-one per la fotografia aerea e, in tal caso, dovrà affrontare rivali come Sony, che negli scorsi mesi ha ufficialmente annunciato l’inizio della fase di sviluppo di mezzi aerei a pilotaggio remoto, nonché di altri produttori cinesi, come SZ DJI Technology.

Fonte: Wall Street Journal • Via: The Verge • Notizie su: , , ,