QR code per la pagina originale

Natale 2014: gadget educativi per bambini

Alcuni gadget smart per i bambini più tecnologici, per un Natale 2014 all'insegna del divertimento ma anche dell'apprendimento e della creatività.

,

Il Natale dei bambini non è mai stato così complicato come nell’era dei nativi digitali. Ultra-tecnologici dai tempi della culla, con la crescita le nuove generazioni non si accontentano della classica palla o della bambola da coccolare, vogliono regali tecnologici, il più possibile divertenti e interattivi. Perché non approfittarne, allora, acquistando per il Natale 2014 dei prodotti che non solo garantiscano ore di gioia ma stimolino la loro mente anche in modo costruttivo? E, perché no, dei gadget che all’occorrenza facciano felici anche i genitori. Ecco alcune proposte, suddivise per fascia d’età, per un futuro da perfetti Einstein per i propri figli.

0-3 anni

Mimo

Mimo (immagine: MimoBaby).

Quella dei bimbi più piccoli è certamente la fascia d’età più complicata, almeno in termini tecnologici. Certo, gli infanti risultano fortunatamente troppo piccoli per poter essere dipendenti da smartphone e tablet, ma questo non vuol dire che non possano essere accuditi in modo intelligente e stimolante. Si parte con i neonati, con una tutina made in USA che farà felici i genitori più apprensivi. Si chiama Mimo, costa all’incirca 199 dollari e prevede una simpatica tartaruga che monitora i dati vitali del bambino, inoltrandoli sui device iOS e Android dei genitori. Pur avendo un ottimo seguito negli Stati Uniti, va comunque considerato come l’uso presupponga l’esposizione a connessioni senza fili. Per chi fosse preoccupato, allora, è sufficiente optare per uno dei tanti cuscini-smart per il controllo del bebè, dotati di appositi cavi per la comunicazione wired: uno dei più famosi è DreamPad, a circa 159 dollari e sempre sulle versioni estere di Amazon. Proprio perché si ha a che fare con l’estero, si tengano in considerazione i possibili costi di dogana e si verifichi che il prodotto non richieda autorizzazione ministeriale prima della messa in commercio.

Lampada Philips

Lampada Philips (immagine: Philips).

Per i più grandicelli, i quali si avventurano per le prime volte a dormire nella loro cameretta anziché nel lettino montato da mamma e papà, uno strumento utile per vincere una delle più grandi paure: il buio. Sono moltissime le lampade smart in commercio che, emettendo una luce soffusa, permettono al bambino di addormentarsi senza timori. Philips, ad esempio, produce delle simpatiche proposte con proiettore, affinché gli eroi come Spiderman avvolgano tutte le pareti della stanza. Per accompagnare la crescita, infine, un gioco educativo: la linea Clementoni offre molteplici prodotti dai 9 mesi ai 3 anni, come il simpatico smartphone di Baby Minnie che, per poco meno di 15 euro, con i suoi grandi pulsanti insegnerà le prime lettere e i primi numeri alle bambine più intraprendenti.

4-6 anni

Showcam Playskool

Showcam Playskool (immagine: Hasbro).

Superata la prima infanzia, i bimbi dell’era digitale già rubano volentieri il tablet o lo smartphone a mamma e papà, per divertirsi con le tante applicazioni di gioco educativo disponibili per queste piattaforme. Si rischia, però, che questi piccoli geni diventino troppo sedentari: perché non stimolarne il movimento, e l’apprendimento, grazie a un tappeto smart? Sempre da Clementoni arriva un tappeto interattivo, declinato nelle versioni Mia and Me per bambine e Ninja Turtle per i maschietti. Per poco meno di 20 euro, il piccolo si divertirà a incastrare tessera per tessera i puzzle che compongono il tappeto, quindi con una speciale penna elettronica potrà divertirsi con attività educative, quiz, curiosità e molto altro ancora.

E se il bimbo già da piccolo avesse dimostrato uno spirito d’artista? Il regalo perfetto è la Show Cam di Playskool, per i fotografi di domani. Disponibile a un prezzo dai 60 agli 80 euro, e declinata nelle versioni da maschietto e da femminuccia, si tratta di una fotocamera digitale con proiettore integrato. Dalle forme che ricordano le macchine fotografiche dei cartoon, permette di effettuare scatti a fuoco fisso e di mostrarli direttamente sulla parete di casa. La risoluzione del sensore non è elevata, ma quanto basta per stimolare la creatività dei più piccoli, che potranno perlustrare il giardino alla ricerca di piccoli tesori da fotografare, per poi mostrarli a tutta la famiglia in salotto.

7-10 anni

Iniziate le scuole dell’obbligo, per i genitori non vi è più possibilità di scampo: si inizia a far sul serio. L’esperto tecnologico in miniatura della casa avrà ormai appreso tutti i segreti di PC, tablet, smartphone, decoder digitale e altre diavolerie tecnologiche presenti in casa, tanto da battere mamma e papà sul tempo. La strategia, allora, sarà quella non solo di fruire, ma anche di creare il proprio gadget smart. Ma quale prodotto scegliere fra i tantissimi disponibili sul mercato? La risposta è solo una: Kano. Acquistabile sul sito ufficiale per 149 euro, spese di spedizione gratuite durante il periodo natalizio, si tratta di un computer per bambini da costruire da zero. A casa arriverà un kit contenente tutti i moduli, dalla scheda Raspberry PI al case passando per la tastiera wireless con trackpad integrata, e spetterà al bambino montarlo come se si trattasse di un gioco di costruzioni. E non solo le dimensioni sono piccolissime, poco più di uno smartphone, ma il sistema operativo è appositamente pensato per i più piccoli, con attività di disegno, musica, sport, studio e ovviamente divertimento.