QR code per la pagina originale

Luxottica e Intel insieme per gli occhiali smart

Luxottica e Intel hanno stretto un accordo per gli indossabili e nel 2015 lanceranno sul mercato il primo prodotto: saranno occhiali anti-Google Glass.

,

L’italiana Luxottica ha stretto un accordo con Intel per lavorare, in maniera congiunta, sullo sviluppo di nuovi prodotti indossabili smart come occhiali di fascia alta, di lusso e sportivi. L’annuncio è ufficiale e la partnership tra le due parti avrà una durata di cinque anni.

Al momento non vi sono informazioni circa il primo prodotto nato dalla collaborazione tra Luxottica e Intel, ma sarà lanciato sul mercato nel corso del 2015. L’obiettivo finale della partnership è quello di supportare la progettazione di prodotti di tendenza, smart e al tempo stesso funzionali e che sappiano attirare l’interesse dei consumatori.

Luxottica ha già stretto un accordo con Google per gli occhiali Google Glass, dunque il gruppo italiano sta compiendo un ulteriore passo per capire com’è possibile applicare la tecnologia smart al settore degli occhiali, in cui è una delle leader globali. Dall’altra parte, Intel sta collaborando da mesi col produttore di orologi Fossil, nel tentativo di proporre ai clienti nuovi e particolari smartwatch.

«Lo sviluppo delle tecnologie indossabili sta catalizzando l’interesse di chi investe in innovazione«, ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. «La collaborazione con Luxottica Group unirà i nostri ecosistemi, combinando le tecnologie all’avanguardia, hardware e software di Intel, con il design innovativo e la conoscenza del consumatore propri di Luxottica. Questo connubio di competenze guiderà un’innovazione ancora più rapida, andando oltre il limite del possibile».

«Questo accordo rappresenta un’incredibile opportunità per continuare a innovare e definire ulteriormente il futuro dell’eyewear», ha invece sottolineato Massimo Vian, CEO del gruppo Luxottica. «Insieme a Intel esploreremo le potenzialità delle tecnologie indossabili, spingendoci oltre a quelli che a oggi sono i confini tradizionali dell’occhiale. Guideremo questo nuovo segmento con lo sviluppo di montature intelligenti e funzionali, oltre che belle. Prodotti che i consumatori ameranno indossare».

Si ricorda che recenti indiscrezioni vedono i chip Intel a bordo dei nuovi Google Glass che saranno in vendita dal prossimo anno, mentre lo scorso settembre il fondatore di Luxottica Lorenzo DelVecchio aveva dichiarato che avrebbe avuto qualche imbarazzo a mostrarsi in giro con indosso gli occhiali Google. Chiaramente, si stava riferendo al design, criticato più volte poiché dona a chi li indossa un aspetto da nerd.

Fonte: Reuters • Via: NY Times • Notizie su: ,