QR code per la pagina originale

Journey to Mars, la NASA lancia Orion (update)

Alle 13:05 di oggi inizia ufficialmente il viaggio verso Marte. La NASA lancerà nello spazio la navicella Orion che trasporterà gli astronauti nel 2030.

,

Alle 13:05 ora italiana verrà lanciata Orion, il veicolo spaziale che porterà gli astronauti su Marte entro il 2030. Il viaggio verso il Pianeta Rosso inizierà oggi dal Kennedy Space Center in Florida, dove è pronto il razzo Delta IV, sulla cui sommità è posizionata la navicella. Dopo i numerosi test effettuati sulla Terra, la NASA verificherà ora il funzionamento dei sistemi di lancio, di rientro nell’atmosfera e di sicurezza, senza la presenza dell’equipaggio.

In realtà, la missione è già in corso. Gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, tra cui la nostra Samantha Cristoforetti, eseguiranno diversi esperimenti su tecnologie e sistemi di comunicazione che verranno utilizzati per l’esplorazione dello spazio profondo, incluso quindi il viaggio verso Marte. I test sulla ISS serviranno anche per comprendere come cambia il corpo umano e come proteggere la salute degli astronauti. Dopo aver studiato il Pianeta Rosso con i robot è arrivato il momento di portare su Marte gli esseri umani, ma ciò non avverrà nell’immediato.

Il prossimo step della missione prevede la cattura di un asteroide con un braccio robotico e il suo posizionamento in un orbita stabile intorno alla Luna. Gli astronauti a bordo di Orion esploreranno l’asteroide nel 2021 e torneranno sulla Terra con i campioni di roccia. In quell’occasione verrà testata anche la nuova Solar Electric Propulsion (SEP).

Il primo volo orbitale di Orion servirà per testare il sistema di recupero degli astronauti, che verrà utilizzato per il ritorno sulla Terra o nel caso di problemi durante la fase di decollo, e il sistema di separazione tra la capsula dell’equipaggio e il modulo di servizio. La NASA verificherà inoltre la tenuta dello scudo termico, il funzionamento dei computer di bordo in presenza di radiazioni (Orion attraverserà le fasce di Van Allen), i sistemi di guida e di controllo del veicolo.

Orion toccherà un’altezza di circa 6.000 Km e una velocità di oltre 32.000 Km/h. Dopo 4,5 ore di volo e due giri intorno alla Terra, la navicella rientrerà nell’atmosfera (lo scudo esterno raggiungerà una temperatura di oltre 2000° C) e verrà rallentata da 11 paracaduti, prima di ammarare nell’Oceano Pacifico, dove verrà recuperata da una nave della Marina degli Stati Uniti. Il lancio del razzo Delta IV verrà trasmesso in diretta dalla NASA TV.

Aggiornamento: il countdown è stato interrotto due volte per vento eccessivo. La finestra di lancio si chiude alle 15:44.

Aggiornamento 2: il lancio è stato posticipato alle 14:26.

Aggiornamento 3: nuovo “launch hold”, questa volta per problemi tecnici (i sensori hanno segnalato l’apertura di una valvola di carico/scarico del carburante).

Aggiornamento 4: il lancio è stato posticipato alle 13:05 di domani.

Aggiornamento del 5/12/2014: Il lancio del razzo Delta IV è avvenuto con successo all’ora stabilita.

Fonte: NASA • Via: NASA • Notizie su: