QR code per la pagina originale

Sorkin voleva Tom Cruise nel film su Steve Jobs

Aaron Sorkin avrebbe insistito per scritturare Tom Cruise nel film su Steve Jobs, scontrandosi con Danny Boyle su Michael Fassbender: tutto dal leak Sony.

,

Nuova tornata di indiscrezioni in merito al film su Steve Jobs, una pellicola dal percorso travagliato dati i numerosi ostacoli incontrati negli ultimi mesi. Questa volta, però, le notizie non provengono dalla produzione e dallo sceneggiatore, bensì dal furto di dati effettuati sui server Sony. A quanto pare, Aaron Sorkin avrebbe richiesto Tom Cruise nel ruolo dell’iCEO, ma anche in questo caso le trattative non sarebbero andate in porto.

La produzione del film su Steve Jobs è ora in mano alla Universal, ma fino a poche settimane fa è stata ad appannaggio di Sony. Stando a quanto riporta Ars Technica, testata che ha visionato le comunicazioni finite nel leak, pare che lo sceneggiatore Aaron Sorkin abbia fatto pressioni affinché Tom Cruise venisse scelto come attore principale della pellicola. Un fatto che avrebbe sollevato i dubbi del regista Danny Boyle, per questioni d’età: il film si concentrerà sui primi anni di Apple, quindi servirebbe un attore sufficientemente giovane per interpretare l’iCEO.

Stando alle conversazioni rilasciate con la produzione, Sorkin avrebbe insistito senza sosta per scritturare Tom Cruise nel ruolo dell’iCEO: alcune scene di “Leoni per Agnelli”, dove l’ex “Mission Impossibile” è protagonista, ben rappresenterebbero infatti il Jobs che Sorkin avrebbe in mente. Allo stesso tempo, però, Boyle manifesta una certa insoddisfazione per i 52 anni dell’artista, nonché una viva preoccupazione si tratti di una scelta fin troppo commerciale, tale da sollevare le proteste del pubblico di fedelissimi appassionati della mela.

Non è però tutto, poiché pare vi siano stati dei dissidi anche su Michael Fassbender, l’attore oggi confermato per interpretare il protagonista. Fortemente voluto proprio da Boyle, Sorkin pare non fosse particolarmente colpito dalla proposta. «Non so chi Michael Fassbender sia e al mondo non importerà», scrive in una delle prime comunicazioni, sebbene in ultima battuta abbia cambiato idea. D’altronde, Fassbender è uno dei attori più acclamati degli ultimi tempi, merito anche del cinema d’autore come “Shame” e “Hunger”.

E mentre sul Web circolano le informazioni rubate da Sony dal cyberattacco di qualche giorno fa, i problemi per la produzione continuano. Dopo Leonardo DiCaprio, Christian Bale e, ora anche Tom Cruise, è arrivata ieri l’ennesima defezione eccellente: Natalie Portman non sarà sul set.

Fonte: Ars Technica • Via: AppleInsider • Immagine: FeatureFlash via Shutterstock • Notizie su: , ,