QR code per la pagina originale

Pebble 2.3 supporta le notifiche Android Wear

Con la versione 2.3 beta di Pebble per Android è possibile visualizzare sullo smartwatch le notifiche inviate da un'app compatibile con Android Wear.

,

Negli ultimi mesi è aumentata la diffusione di smartwatch basati su Android Wear, ma nessuno di essi offre un rapporto funzionalità/autonomia paragonabile a quello offerto dai Pebble. Anzi, ora i prodotti dell’azienda californiana sono diventati più interessanti, grazie al supporto per il sistema operativo Google dedicato ai dispositivi indossabili. La versione 2.3 dell’app Android consente, infatti, di visualizzare sullo smartwatch le notifiche delle app installate sullo smartphone.

I Pebble eseguono un sistema operativo proprietario (Pebble OS), basato sul kernel FreeRTOS, che può comunicare con le app Android e iOS tramite Bluetooth. Gli utenti possono quindi installare oltre 1.000 applicazioni native e, allo stesso tempo, interagire con le app compatibili con i sistemi operativi di Google ed Apple. Pebble 2.3 aggiunge ora il supporto per Android Wear. Ciò significa che lo smartwatch consente di ricevere le notifiche inviate da qualsiasi app Android Wear. In attesa della versione finale, gli utenti possono ottenere le release preliminare, iscrivendosi al Beta Testing Group. Gli unici requisiti sono il firmware 2.9 beta e uno smartphone con almeno Android 4.0.

L’integrazione di Pebble con Android Wear è possibile grazie all’approccio open scelto da Google per il sistema di notifiche, che permette la loro visualizzazione anche su smartwatch diversi da quelli prodotti da Motorola, Samsung, LG, ASUS e Sony. Nel video seguente si può vedere, ad esempio, l’invio di una emoji in risposta ad un messaggio Hangouts.

Oltre ad alcuni bug fix, Pebble 2.3 introduce anche la funzione di auto update per le app e la watchfaces, che verranno aggiornate quando lo smartwatch è in idle (ad esempio durante la ricarica).