QR code per la pagina originale

British Airways: in viaggio con la realtà virtuale

Grazie alla tecnologia di Oculus Rift la compagnia aerea British Airways ha permesso ai viaggiatori europei di visitare alcune location degli Stati Uniti.

,

Visitare luoghi di tutto il mondo senza spostarsi da casa. Un’operazione resa possibile grazie alle più recenti tecnologie legate alla realtà virtuale, al centro di una nuova iniziativa messa in campo da British Airways. La compagnia aerea ha infatti sfruttato il visore Oculus Rift per consentire ai viaggiatori europei di immergersi nell’atmosfera degli Stati Uniti semplicemente indossando il dispositivo.

Domare un cavallo selvaggio in Texas, correre in rollerblade sotto il sole della California e pattinare sul ghiaccio di fronte al celebre skyline di New York. Sono queste le esperienze che la compagnia di bandiera UK ha permesso di vivere durante gli eventi organizzati a Milano, Francoforte e Parigi. Le reazioni dei partecipanti sono state filmate e raccolte nel video in streaming di seguito. Per la realizzazione del progetto è stata impiegata una speciale attrezzatura composta da ben sei videocamere, in grado di registrare tutto ciò che avviene intorno al punto di vista in prima persona per creare poi una coinvolgente esperienza visiva a 360 gradi.

Secondo uno studio condotto da Grayling (a fine novembre su 1.085 partecipanti), gli italiani sono particolarmente ricettivi nei confronti della realtà virtuale. Il 71% egli intervistati afferma che farebbe volentieri ricorso alla tecnologia per scegliere la meta delle proprie vacanze, mentre il 43% si affida abitualmente ai siti Internet di comparazione e il 33% chiede consigli ad amici o parenti. Ancora, il 92% dichiara di non potersi mettere in viaggio senza telefono cellulare e il 67% porta con sé due o tre dispositivi tecnologici, come tablet, fotocamera, lettore multimediale, laptop ecc.

L’obiettivo principale della campagna di British Airways è quello di capire come le soluzioni hi-tech potranno essere impiegate dalle future generazioni per gli spostamenti. A questo proposito risulta interessante il punto di vista condiviso da Mark Moscardini, Regional Commercial Manager dell’azienda per il Sud-Est Europa e il Nord Africa.

Questo è solo l’inizio di ciò che potrebbe rivelarsi una vera svolta per i viaggiatori di domani. Immaginate di poter visitare un hotel appena prima di prenotare o di fare un giro attorno a Times Square per scoprire quali attrazioni ci sono nelle vicinanze: è l’ultima frontiera dell’esplorazione prima di volare. I viaggiatori di oggi controllano prima le proprie destinazioni su Trip Advisor, con Street View e con Maps: il prossimo passo è proprio permettere alle persone di vivere effettivamente le destinazioni nel mondo virtuale.

Per il futuro la compagnia aerea sta studiando metodi che consentiranno di visitare aeroporti, abitazioni, strade e intere città mediante i dispositivi mobile, ancor prima di mettersi in viaggio. Testimonial dell’iniziativa è Nicole Scherzinger, ex leader delle Pussycat Dolls e ora cantante solista.

Viaggio molto di frequente e trovo questa nuova tecnologia veramente entusiasmante. Può servire per vedere un luogo ancora prima di arrivarvi o per farsi ispirare nella scelta delle vacanze. Poter camminare in una città prima di raggiungerla fisicamente è davvero straordinario. British Airways mi ha fatto rivivere in un attimo le mie attività preferite in America, ed è incredibile!

Commenta e partecipa alle discussioni