QR code per la pagina originale

WordPress 4.1, scrivere senza distrazioni

La nuova versione del CMS include diverse funzionalità che velocizzano la scrittura. Cambia il tema predefinito e arriva il supporto per Vine.

,

Automattic ha annunciato la disponibilità di una nuova versione del noto CMS. WordPress 4.1, soprannominato Dinah in onore della cantante jazz Dinah Washington, introduce diverse novità focalizzate alla semplificazione della scrittura. Cambia infatti il tema predefinito, ora più orientato al mobile, ed è stata attivata una modalità che elimina gli elementi dell’interfaccia, lasciando spazio solo all’editor. Altri miglioramenti riguardano l’opzione di logout, i plugin e la modifica delle immagini.

Il nuovo tema Twenty Fifteen è stato progettato per offrire maggiore chiarezza alle pagine di un blog. Il layout a due colonne, i colori e i caratteri sono stati scelti per visualizzare i contenuti in modo ottimale su qualsiasi dispositivo. L’uso della famiglia di font Noto di Google ha permesso di migliorare la leggibilità su schermi di ogni dimensione, anche su smartphone e tablet. L’utente può liberamente modificare lo schema dei colori, scegliendo da cinque opzioni, e aggiungere le immagini per sfondo e intestazione.

A partire dalla versione 3.2, WordPress offre la funzionalità Distraction-free Writing che permette di visualizzare solo l’editor a pieno schermo. In WordPress 4.1, questa modalità è persistente, ovvero non limitata alla singola sessione di scrittura. Cliccando il pulsante specifico (quello con quattro frecce negli angoli), non viene aperta una nuova schermata, ma tutti gli elementi di contorno scompaiono per lasciare solo l’editor. Il menu laterale e i metabox vengono mostrati nuovamente sposando il cursore a destra o a sinistra.

Nella nuova versione è stata aggiornata la sezione del profilo utente, inserendo un pulsante “Logout da tutte le sessioni”, utile per chiudere tutte le sessioni aperte, lasciando attiva solo quella corrente. È stato inoltre aggiunto il supporto per i video di Vine, che possono essere inseriti nel post copiando l’indirizzo. Per le immagini è stato invece incluso un tool per l’editing inline nell’editor visuale. Infine, WordPress suggerisce i plugin in base alla loro popolarità.

Fonte: WordPress • Notizie su: