QR code per la pagina originale

Xbox Live e PlayStation Network offline a Natale

Natale nero per i possessori di una console Xbox o Sony. Il gruppo di cracker Lizard Squad ha colpito, mandando offline, Xbox Live e PlayStation Network

,

Natale da dimenticare per tutti i possessori di una console Xbox o PlayStation a causa di un attacco cracker che ha messo offline le due grandi reti di gioco di Microsoft e Sony lasciando gli utenti nell’impossibilità di accedere a molti servizi come il multiplayer nei giochi o l’uso di App di intrattenimento e tantissimo altro ancora. Le proteste, le lamentele e le polemiche all’interno dei social network si sono diffuse rapidamente soprattutto con il perdurare dei disagi.

A rivendicare gli attacchi un gruppo di pirati informatici chiamato Lizard Squad, un gruppo di cracker già molto noto alle cronache di internet. Un gruppo che si riteneva tuttavia sciolto o quasi in quanto di recente erano stati arrestati 3 membri grazie all’azione del gruppo hacker Finest Squad che ha svelato le loro generalità permettendo la possibilità di un intervento delle autorità. Tra le azioni più famose effettuate di recente da Lizard Squad interruzioni del PlayStation Network e Bizzard nel mese di agosto. Gruppo che si è sempre focalizzato soprattutto sui network dei videogiochi e che alcune settimane fa aveva annunciato di voler portare un importante attacco il giorno di Natale. Dalle minacce ai fatti dunque perché con un attacco del tipo DDOS, i network Xbox Live e PlayStation Network sono andati totalmente offline.

Sia Sony che Microsoft sono intervenuti prontamente per iniziare a lavorare per risolvere i problemi di accesso ai network di giochi. Tuttavia, nonostante gli impegni dei tecnici di Sony e Microsoft, i problemi non sarebbero ancora del tutto risolti. Si segnalano, infatti, ancora impossibilità di effettuare login ai network. Comunque, a dare una mano agli sfortunati videogiocatori che nella giornata di Natale non hanno potuto utilizzare le loro console anche il gruppo di hacker Anonymous Protection che ha annunciato di essersi adoperato per bloccare le azioni di Lizard Squad. Inoltre, a favore di Sony e Microsoft si sarebbe mosso anche Kim Dotcom che avrebbe mediato con il gruppo di pirati informatici per lo stop degli attacchi.

Per monitorare lo stato di funzionamento di Xbox Live e PlayStation Network è possibile visionare le seguenti pagine di supporto.