QR code per la pagina originale

Twitter si prepara a sfidare YouTube

Twitter sta lavorando ad un servizio di video sharing da lanciare nel corso del 2015 che permetterà agli utenti di caricare ed editare filmati

,

Twitter sta affilando le armi per sfidare YouTube nel video sharing. Già lo scorso novembre, il social network aveva annunciato una serie di importanti novità che sarebbero state proposte nei mesi a seguire con il fine di migliorare la qualità del servizio ed aumentare la base delle utenze. Tra i nuovi servizi che Twitter aveva annunciato proprio uno dedicato alla condivisione dei video attraverso la piattaforma.

Sebbene questo nuovo servizio di video sharing non sia stato ancora lanciato, sono state scoperte alcune novità che mettono in evidenza il grande lavoro in atto con cui Twitter intende rivoluzionarsi nel corso dei prossimi mesi. Un utente del social network ha infatti scoperto la pagina video.twitter.com ad accesso limitato a cui gli utenti possono provare a richiedere l’accesso che potrebbe far parte del prossimo servizio di video sharing di Twitter. Sono state anche scoperte le FAQ del servizio con i dettagli e i formati video supportati, tuttavia al riguardo Twitter è intervento prontamente affermando che le FAQ scoperte non farebbero riferimento al servizio di video sharing che sarà lanciato nel corso del 2015 per l’utenza consumer.

twitter video

Tuttavia è evidente come Twitter stia lavorando sodo per rilanciarsi e guadagnare velocemente un maggior numero di utenze e migliorare contestualmente l’esperienza d’uso di un servizio che oggi non cresce come dovrebbe. Inoltre lo streaming video è un settore in forte crescita e Twitter non può permettersi di perdere questo treno a favore degli altri maggiori competitors come Facebook e Google.

Attualmente, gli utenti Twitter, per condividere filmati all’interno della piattaforma, possono utilizzare l’applicazione Vine che però offre strumenti di condivisione molto limitati. Nel prossimo futuro, gli utenti Twitter potranno dunque non solo caricare video direttamente attraverso la piattaforma ma anche editarli e personalizzarli con filtri.

Fonte: Tech Crunch • Immagine: The Examiner • Notizie su: