QR code per la pagina originale

Alibaba come Amazon, un film con Wong Kar-wai

Alibaba, il gigante cinese dell'e-commerce, realizzerà un film proprio come Amazon: è stato ingaggiato il regista più celebre del paese, Wong Kar-wai.

,

Seguendo le orme di Amazon, anche il gigante dell’e-commerce cinese Alibaba entra ufficialmente nel settore dell’intrattenimento cinematografico. Il gruppo ha annunciato l’ingaggio di Wong Kar-wai, il più celebre regista e sceneggiatore locale, per la produzione di una pellicola che vedrà tra i protagonisti l’attore Tony Leung. Sarà il primo film prodotto da Alibaba Pictures Group, divisione dell’azienda fondata lo scorso anno.

“Bai Du Ren”, titolo traducibile come “Il Traghettatore”, sarà diretto da Zhang Jiajia. L’obiettivo di Alibaba è esattamente quello di percorrere il solco già tracciato con successo dalla società di Jeff Bezos: realizzare contenuti esclusivi da distribuire attraverso la propria infrastruttura, così da espandere il raggio d’azione per abbracciare anche il mercato relativo all’intrattenimento multimediale, dopo aver già fatto l’ingresso in settori come quelli relativi al gaming, ai pagamenti e alle spedizioni. In un comunicato Zhang Qiang, CEO della divisione, ha dichiarato che saranno sfruttate al meglio le potenzialità tecnologiche dei sistemi di cloud computing e di gestione dei dati a disposizione del gruppo.

Sebbene l’iniziativa non riguardi da vicino il nostro paese, risulta comunque interessante da segnalare poiché emblematica per capire come le grandi aziende operanti nell’ambito hi-tech stiano guardando con sempre maggiore interesse all’universo dell’home cinema. Nei giorni scorsi, ad esempio, Amazon ha ottenuto un enorme successo ai Golden Globes con la webserie “Transparent”, confermando una tendenza innescata nell’ultimo periodo con produzioni targate Netflix del calibro di “House of Cards” e “Orange is the New Black”.

Il talento di Wong Kar-wai, classe 1958, è riconosciuto a livello globale. Nel 2013 è stato presidente della giuria per 63esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Nel 2004 ha collaborato con il regista italiano Michelangelo Antonioni, realizzando l’episodio intitolato “La mano” per il lungometraggio “Eros”. Due sue pellicole sono state premiate al Festival di Cannes: “Happy Together” del 1997 e “In the Mood for Love” del 2000.

Fonte: Variety • Via: Alizila • Notizie su: