QR code per la pagina originale

iPhone 6S: RAM fino a 2 GB

iPhone 6S e iPhone 6S Plus saranno dotati di almeno 2 GB di RAM, oltre che a un touchscreen sensibile alla pressione: l'indiscrezione da Taiwan.

,

Da qualche giorno iPhone 6 e iPhone 6 Plus sono stati soppiantati, almeno sulle cronache targate Apple, da un modello ben più performante: il successore iPhone 6S. Sebbene manchino ancora molti mesi prima che il device venga lanciato, probabilmente il prossimo autunno come tradizione, già emergono online le prime speculazioni. E dopo la conferma di un touchscreen sensibile alla pressione, arrivano oggi i primi dettagli sulla RAM.

Stando a quanto dichiarato da alcune fonti di Taiwan, raccolte dal magazine locale TechNews, Apple avrebbe finalmente deciso di passare ai 2 GB di RAM per il futuro smartphone. Gli attuali iPhone 6 e iPhone 6 Plus montano infatti soltanto 1 GB di memoria volatile, sebbene questa limitazione non sembra aver avuto impatti sostanziali sulla fluidità e sulla performance del dispositivo.

Anche la tecnologia scelta cambierà, passando dall’attuale LPDDR3 al successivo LPDDR4, che garantisce tempi d’accesso e lettura consistentemente più ridotti, così da rendere il dispositivo ancora più veloce. I fornitori dovrebbero continuare a essere gli attuali, tra cui Hynix, Samsung e Elpida.

Come ormai tradizione, iPhone 6S manterrà la stessa estetica del suo predecessore, confermando la consuetudine voluta da Cupertino per tutti i suoi modelli “S”. A cambiare l’hardware: oltre alla RAM, si parla dell’inclusione di un nuovo touchscreen, ereditato da Apple Watch. Grazie a una particolare tecnologia, il vetro dello smartphone sarà in grado di decifrare anche la forza delle dita sullo schermo, associando così funzioni aggiuntive o speciali gesture a seconda della pressione applicata. Il processore, infine, sarà della serie A9, prodotto sia da TSMC che da Samsung.

I prezzi dovrebbero rimanere praticamente allineati ai due modelli oggi in commercio, il cui destino postumo non è ancora ben chiaro. Sembra, infatti, che Apple voglia mantenere iPhone 5S come modello entry level, mentre solo iPhone 6 sopravviverà alla prossima tornata. I consumatori che vorranno godere dei 5,5 pollici, di conseguenza, non potranno sperare in un risparmio poiché costretti a rivolgersi unicamente a iPhone 6S Plus.