QR code per la pagina originale

Windows 10 unisce Xbox One, PC e tablet

L'app Xbox inclusa in Windows 10 permette di accedere ai contenuti della Xbox One, usare il multiplayer cross-device ed eseguire i giochi in streaming.

,

Milioni di persone usano Windows ogni giorno e giocano per ore ai titoli preferiti su PC, tablet, smartphone e console. La Xbox One offre un’esperienza di gioco coinvolgente, ma non permette di passare dalla console al PC o al dispositivo mobile. I giochi vivono solo sulla Xbox One e non è possibile giocare in multiplayer con qualcuno che usa un computer. Windows 10 eliminerà queste barriere, portando la Xbox One su PC e alcune funzionalità di Xbox Live all’interno del sistema operativo desktop.

Tutto ciò sarà possibile grazie alla nuova app universale Xbox integrata in Windows 10. Gli abbonati a Xbox Live potranno quindi giocare agli stessi titoli, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. L’applicazione visualizza l’elenco dei giochi Xbox e Steam, gli amici, i messaggi, il feed delle attività, gli obiettivi, le notifiche e le clip salvate. Utilizzando la funzione Game DVR sarà possibile registrare, modificare e condividere i filmati di gioco direttamente dal PC. Windows 10 permetterà inoltre il multiplayer cross-device. Due utenti possono sfidarsi usando diversi dispositivi, ad esempio una Xbox One e un PC, sui quali viene eseguito lo stesso gioco. Uno dei primi titoli compatibili con questa funzionalità è Fable Legends.

Grazie alla profonda integrazione di Xbox con Windows 10, Microsoft offrirà il game streaming. I giochi della Xbox One potranno essere eseguiti in streaming su PC e tablet collegati alla rete domestica. Anche molti accessori Xbox One saranno compatibili con PC e tablet. L’utente potrà, ad esempio, giocare a Forza Horizon 2 sul Surface Pro 3, al quale è collegato il controller della Xbox One.

Una versione preliminare dell’app Xbox verrà inclusa nella Technical Preview di Windows 10 che Microsoft rilascerà la prossima settimana. La stessa Xbox One verrà aggiornata a Windows 10, consentendo così una interazione ancora più stretta tra console e PC.