QR code per la pagina originale

Apple sorpassa Samsung: convinti gli analisti

Apple potrebbe aver superato Samsung, diventando il produttore di smartphone più diffuso al mondo: ne sono convinti gli analisti a stelle e strisce.

,

Il sorpasso paventato pochi giorni fa potrebbe esserci stato. Dalle prime previsioni degli analisti statunitensi, a seguito dei risultati record del Q1, sembra che Apple abbia scavalcato Samsung nella classifica dei produttori di smartphone mondiali. Il merito tutto di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, i due dispositivi da record e capaci di ammaliare l’utenza con i loro schermi generosi.

Sul fronte Apple i numeri sono ormai ben noti: con 75,6 miliardi di dollari di ricavi, nell’ultimo quarto fiscale l’azienda ha piazzato ben 74,5 milioni di smartphone. Ben più delle attese di Wall Street, ferme ai 66 milioni di esemplari, una cifra quest’ultima già considerata pericolosa per il rivale Samsung. E pare proprio vi sia stato il sorpasso, sebbene i dati sul competitor sudcoreano derivino al momento solo da previsioni anziché da annunci effettivi.

Gran parte degli analisti a stelle e strisce sembrano essere concordi: nel quarto da poco concluso, Samsung potrebbe aver venduto 95 milioni di dispositivi mobile. Di questi, dai 71 ai 75 milioni sarebbero smartphone. Counterpoint Research, ad esempio, stima un dato di distribuzione pari a 73,8 milioni per Samsung, decretando così la vittoria della mela morsicata. Dello stesso avviso è anche Creative Strategies, con circa un milione di dispositivi di differenza fra i due avversari. Le previsioni più modeste, come quella di Strategy Analytics, parlano invece di un sostanziale pareggio, con entrambe le aziende attestate sui 74,5 milioni di esemplari.

In attesa di scoprire i dati effettivi di Samsung, gli esperti consegnano comunque corona e scettro all’azienda californiana. Anche qualora non fosse il produttore più popolare in questo quarto, la società avrebbe raggiunto dei meriti considerati da tutti praticamente impossibili. Il primo è ovviamente quello di avvicinarsi pericolosamente al rivale sudcoreano, quando le stime della vigilia avrebbero scommesso su almeno 10-15 milioni di smartphone di differenza. Non ultimo, la Mela ha tagliato questo traguardo addirittura aumentando la media di prezzo di 50 dollari, senza però subire un calo delle richieste dovute all’eventuale diffidenza degli utenti. In altre parole, iPhone 6 e iPhone 6 Plus vincono su tutti i fronti. Per Samsung, tuttavia, non è detta l’ultima parola: ora Apple entrerà nella sua consueta fase discendente, in attesa dell’arrivo in autunno di iPhone 6S. Nel mentre, il competitor è pronto a lanciare i nuovi modelli della linea Galaxy.