QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S6, via il bloatware dalla TouchWiz

Sul Samsung Galaxy S6 ci saranno meno app preinstallate. L'interfaccia TouchWiz sarà più ottimizzata e gli utenti avranno più spazio di storage libero.

,

Il Samsung Galaxy S6 dovrebbe una personalizzazione più “leggera” rispetto all’attuale Galaxy S5. Secondo il sito SamMobile, il produttore coreano avrebbe deciso di ridurre il numero di applicazioni preinstallate per offrire un’interfaccia TouchWiz più snella. L’indiscrezione di due settimane fa sembra dunque veritiera: il prossimo smartphone top di gamma avrà più memoria libera e più spazio per i dati degli utenti.

Per distinguere i suoi dispositivi da quelli della concorrenza, Samsung installa decine di app, alcune delle quali permettono di sfruttare i sensori integrati. Altre invece sono semplicemente doppioni delle app di Google. Oltre ad occupare spazio di storage, questo “bloatware” causa rallentamenti del sistema operativo e, con il passare del tempo, le prestazioni diminuiscono. Gli utenti si trovano quindi tra le mani uno smartphone più lento di un modello che costa meno della metà.

Alcune funzioni extra non possono essere eliminate, in quanto strettamente integrate con il sistema operativo (ad esempio, Smart Stay o Multi Window). Diverse app potrebbero essere offerte tramite download dal Google Play Store. Story Album, S Translator e S Voice dovrebbero essere i primi candidati alla rimozione. S Health, invece, sarà ancora disponibile per contrastare Google Fit e Apple Health.

Per avere conferma del restyling di TouchWiz bisognerà attendere l’annuncio ufficiale del Galaxy S6. Finora l’unica certezza è l’assenza dello Snapdragon 810.