QR code per la pagina originale

Microsoft, un anno di Satya Nadella

Un anno di Satya Nadella come CEO di Microsoft: per festeggiare i risultati del primo anno, la casa di Redmond ripercorre le 10 tappe più sigificative

,

Un anno fa, precisamente il 4 febbraio 2014, Satya Nadella era scelto come il nuovo CEO di Microsoft in sostituzione di Steve Ballmer. A Nadella veniva affidato il difficile compito di ristrutturare l’azienda per riportarla agli antichi fasti dopo un periodo grigio, fatto di alti e bassi, con alcuni insuccessi come il lancio di Windows 8 e il flop dei primi modelli della linea Surface.

L’arrivo di Nadella non è soltanto un cambio della guardia e un nuovo nome sulla poltrona del comando in Microsoft: la scelta è una precisa indicazione della svolta in atto, una virata radicale che segna una svolta nella storia del gruppo. Una storia della quale è stato scritto al momento soltanto un breve capitolo introduttivo, e nella quale il meglio deve ancora arrivare.

Satya Nadella, classe 1967, nel suo primo anno da amministratore delegato del gruppo Microsoft ha saputo reinventare la società tentando di riportarla nuovamente ad essere il baricentro dell’innovazione del settore high tech, spostando l’attenzione dal “sorpassato” mondo dei computer alla nuova frontiera dei dispositivi mobile e alle soluzioni cloud. L’era del “post-pc” con cui Steve Jobs allontanava lo spettro di Redmond, a Redmond è iniziata con un uno storico cambio della guardia: da Gates a Ballmer, da Ballmer a Nadella, per l’inizio di un capitolo nuovo e basato su principi estremamente innovativi.

Suo il motto:

mobile first, cloud first

Microsoft ha voluto omaggiare il primo entusiasmante anno del nuovo CEO Satya Nadella raccontando le sue 10 tappe più importanti durante il processo di ristrutturazione dell’azienda.

4 febbraio 2014

Satya Nadella

Microsoft ha annunciato la nomina del suo nuovo CEO, Satya Nadella, una data che equivale anche ad un nuovo anno zero per l’azienda. Satya Nadella vive a Bellevue nello stato di Washington, ma nasce a Hyderabad nell’India meridionale. Prima di entrare in Microsoft nel 1992, Satya Nadella ha lavorato presso Sun Microsystems. Nel corso degli anni è stato vice presidente nella divisione della ricerca e sviluppo dei servizi online e vice presidente della sezione Business, dove ha lavorato sullo sviluppo di Office e Bing. In particolare è stato uno degli esponenti più importanti per lo sviluppo dei sistemi cloud, occupandosi anche del segmento server.

27 marzo 2014

Satya Nadella annuncia Office per iPad sottolineando ancora una volta la sua linea di condotta fedele al motto “mobile first, cloud first”, con l’intenzione di offrire i prodotti Microsoft anche agli utenti di altre piattaforme. Una vera e propria rivoluzione per quella che era l’accezione Microsoft di software: Windows non è più l’unico universo possibile, il gruppo ne ha preso coscienza ed intende ora fare di questa nuova debolezza un nuovo punto di forza.

2 aprile 2014

Satya Nadella svela Windows Phone 8.1 con cui Microsoft intende tornare leader nel settore mobile e contestualmente presenta anche Cortana, l’assistente virtuale che nel tempo diventerà un elemento imprescindibile di tutti i futuri prodotti della casa di Redmond. Un primo passo, ma temporaneo e di mera transizione: l’obiettivo della ricerca interna è già spostato sul futuro Windows 10.

15 aprile 2014

Satya Nadella lancia il concetto di “Cultura dei dati“. Tutti i futuri prodotti della casa di Redmond nasceranno da un’attenta analisi dei dati.

20 maggio 2014

Satya Nadella

Microsoft annuncia il Surface Pro 3. Finalmente la casa di Redmond dopo du anni di tentativi incerti presenta un prodotto ibrido che convince gli utenti e che riscuoterà nel tempo un giusto successo.

10 luglio 2014

Satya Nadella invia un’importante lettera ai dipendenti dell’azienda in cui spiega tutte le future strategie del gruppo, soprattutto a seguito dell’acquisizione di Nokia. Far chiarezza è fondamentale, affinché il gruppo si trovi raccolto attorno agli stessi principi. Gli ultimi anni della gestione Ballmer hanno infatti lasciato uno strascico di confusione: all’esterno, soprattutto, l’idea era quella di una strategia mal pianificata, spesso abbozzata, alla ricerca di uno sbocco da una situazione complessa senza avere tuttavia una visione. Il nuovo CEO vuole invece che la visione sia condivisa e guidi il lavoro dell’intera azienda.

Speciale: Windows 10

30 settembre 2014

Satya Nadella si reca in India dove incontra i leader locali annunciando il lancio dei servizi cloud Azure ed Office 365 che sfrutteranno dei data center che saranno collocati proprio nel paese.

20 ottobre 2014

Durante un evento dedicato all’utenza business, Satya Nadella fa il punto della situazione sui servizi cloud offerti dall’azienda sottolineando ancora una volta la loro importanza strategica per il futuro del gruppo. Il cloud è componente fondamentale del futuro di Microsoft e il CEO intende ribadire a tutto la propria ferma convinzione nell’utilità di investire nel comparto.

21 gennaio 2015

Satya Nadella

Satya Nadella lancia Windows 10 su cui la casa di Redmond punta molto per rivoluzionare sia il mondo del computer che quello del mobile. Ma Microsoft si spinge oltre, mostrando anche alcuni prodotti avveniristici come Hololens, un dispositivo basato sugli ologrammi e su Windows 10.

29 gennaio 2015

Office deve essere un prodotto disponibile per tutti e partendo da questo concetto Satya Nadella annuncia la disponibilità gratuita di Word, Excel e PowerPoint per Android e iOS e del nuovo Outlook per iOS e Android.

Fonte: Microsoft • Immagine: Microsoft • Notizie su: ,