QR code per la pagina originale

2 GB di spazio gratis su Google Drive: ecco come

Un paio di minuti per ottenere gratis (e per sempre) 2 GB di spazio sulla piattaforma Google Drive: è l'iniziativa lanciata da bigG il Safer Internet Day.

,

In occasione del Safer Internet Day, il gruppo di Mountain View ha deciso di mettere in campo un’iniziativa che invita gli utenti a controllare le proprie impostazioni relative alla sicurezza, premiandoli al termine del processo. Il riconoscimento è rappresentato da 2 GB di spazio gratis sulla piattaforma Google Drive, che saranno accreditati entro fine mese. Per portare a termine il processo, descritto di seguito, c’è tempo fino a martedì 17 febbraio.

La prima cosa da fare è accedere alla pagina “Controllo sicurezza”, dove è possibile verificare che le informazioni di ripristino del proprio account siano corrette. Queste possono tornare utili nel caso di attività insolite, per certificare che il profilo non è stato compromesso mettendo a rischio la tutela di tutti i dati personali ad esso collegati. Una volta stabilita l’esattezza del “Numero di telefono di recupero”, della “Email di recupero” e della “Domanda di sicurezza” basta fare click sul pulsante “È tutto”.

Il primo step consiste nel controllare le informazioni di ripristino dell'account

Primo step: controllo delle informazioni di ripristino

La fase successiva permette di controllare le attività recenti, ovvero gli ultimi dispositivi utilizzati per la connessione al proprio account. Se tutto è in ordine premere il pulsante “Tutto a posto”, in alternativa segnalare l’anomalia attraverso “Attività sospette”.

Secondo step: verifica delle attività recenti

Secondo step: verifica delle attività recenti

Nello step successivo è possibile revocare l’accesso al proprio account ad applicazioni, siti Web e dispositivi autorizzati in passato, attraverso un semplice click sul pulsante “Rimuovi”. Al termine, selezionare “Fine”.

Terzo step: controllo delle autorizzazioni

Terzo step: controllo delle autorizzazioni

Il quarto e penultimo step prevede il controllo delle password generate che non utilizzano la verifica in due passaggi. Anche in questo caso, un click su “Revoca” ne elimina l’autorizzazione. Al termine selezionare “Fine”.

Quarto step: verifica delle password generate

Quarto step: verifica delle password generate

L’ultimo passo prevede di controllare le impostazioni relative alla verifica in due passaggi. Un click su “Fine” termina l’intera procedura.

Quinto step: controllo delle impostazioni relative alla verifica in due passaggi

Quinto step: controllo delle impostazioni relative alla verifica in due passaggi

Fonte: Google Drive Blog • Notizie su: ,