QR code per la pagina originale

Fitbit Surge causa irritazioni alla pelle

Continuano ad arrivare segnalazioni di irritazioni cutanee provocate dai fitness tracker di Fitbit. Questa volta le accuse sono rivolte al Surge.

,

Anche il nuovo Fitbit Surge provoca irritazioni alla pelle. Lo stesso problema era stato segnalato dagli utenti che hanno acquistato il Fitbit Charge. Esattamente un anno fa, l’azienda aveva addirittura tolto dal mercato il Fitbit Force. Il fitness tracker più costoso del catalogo (250 dollari), come testimoniano le immagini pubblicate su Twitter, causa irritazioni cutanee, la rottura della pelle e la comparsa di macchie rosse. Fitbit consiglia di togliere Surge per far riposare il polso.

Il Fitbit Surge, come altri indossabili che monitorano le attività sportive, il ciclo del sonno e i battiti cardiaci, sono stati progettati per essere indossati tutto il giorno, anche di notte. L’azienda ha più volte affermato che il problema non dipende dai materiali utilizzati, ma dalla scarsa cura del prodotto. Fitbit sostiene infatti che la pelle si irrita anche con gioielli e altri dispositivi indossati per periodi prolungati.

I dermatologi consigliano di mantenere Surge pulito e asciutto, in quanto sudore, acqua o sapone potrebbero rimanere sulla parte del cinturino a contatto con la pelle. Le irritazioni sarebbero causate dalla pressione e dall’attrito, per cui Fitbit suggerisce di allentare il braccialetto se non devono essere monitorati i battiti cardiaci e di toglierlo per far riposare il polso qualche ora. Quest’ultimo consiglio non ha però molto senso, dato che l’utente acquista il Surge per indossarlo tutto il giorno.

Fitbit aveva dichiarato che le eruzioni cutanee causate dal Charge erano dovute alla presenza del nickel. In ogni caso, secondo l’azienda, ogni indossabile provoca irritazioni, ma le segnalazioni di utenti che indossano altri fitness tracker o smartwatch sono quasi nulle.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: