QR code per la pagina originale

Microsoft: 100 GB su OneDrive agli utenti Dropbox

Microsoft offre 100 GB di spazio extra su OneDrive, valido per un anno, a tutti gli utenti in possesso di un account su Dropbox

,

Microsoft regala 100 GB di OneDrive per un anno a tutti gli utenti Dropbox. La casa di Redmond continua dunque ad elargire a piene mani spazio aggiuntivo gratuito per il suo servizio cloud. Pochi giorni fa, infatti, Microsoft si era resa protagonista di un’offerta ancora più generosa offrendo ben 100 GB di spazio gratuito per ben due anni. Questa volta però il bonus è rivolto solamente agli utenti Dropbox che per poter ricevere lo spazio aggiunto di OneDrive dovranno effettivamente dimostrare di possedere un account. La procedura è comunque molto facile.

Gli utenti interessati dovranno semplicemente recarsi sulla pagina dedicata all’offerta predisposta dalla casa di Redmond utilizzando un ID Microsoft e seguire le istruzioni. Nei dettagli, sarà richiesto di effettuare un login su Dropbox e caricare un file predisposto automaticamente da Microsoft per validare l’offerta. Successivamente, la casa di Redmond attribuirà automaticamente i 100 GB di spazio gratuito su OneDrive per un anno che saranno verificabili direttamente all’interno delle impostazioni dell’account. Nelle note dell’offerta, Microsoft sottolinea che il bonus sarà a disposizione dei primi 10 milioni di sottoscrittori americani. In realtà la promozione è valida per tutti. Il consiglio è comunque quella di affrettarsi per approfittarne prima che sia ritirata o scada, poiché i tempi per il raggiungimento della soglia massima potrebbero essere estremamente brevi.

Speciale: Dropbox

Microsoft, dunque, continua a premere sull’acceleratore dei servizi cloud offrendo un’altra opportunità ai suoi utenti di poter espandere per un lungo periodo lo spazio a disposizione sull’account per poter così sfruttare al massimo tutte le opportunità offerte dal servizio OneDrive che di recente è stato aggiornato per offrire una migliore gestione degli album fotografici e che in futuro sarà uno dei pilastri di Windows 10. Il tutto però all’insegna di una nuova strategia che mette da parte il protezionismo e porta avanti la sfida pura: da una parte si aprono i propri servizi a Dropbox, dall’altra si sfida lo stesso Dropbox con una mano tesa direttamente agli utenti della parte avversa.

Fonte: Microsoft • Notizie su: , , ,