QR code per la pagina originale

Mobile World Congress 2015: fiera a impatto zero

Il Mobile World Congress è una delle più importanti fiere al mondo a poter vantare una certificazione "carbon neutral": l'innovazione è sostenibile.

,

La promozione viene da Schneider Electric: ancora una volta il Mobile World Congress sarà tra le principali fiere al mondo a poter vantare un impatto ambientale pari a zero in termini di consumo di carbonio. La certificazione “carbon neutral” segue i protocolli dello standard PAS 2060, formalizzando così la sostenibilità ambientale della fiera non soltanto a parole e proclami, ma anche a mezzo di uno standard vero e proprio.

La collaborazione tra Schneider Electric e GSMA ha uno scopo nobile: dimostrare che la sostenibilità è anzitutto una questione progettuale, ponendo la sensibilità “green” tra gli obiettivi da perseguire e portando così avanti un percorso di sviluppo strettamente legato agli impegni preposti.

Con la sua sponsorizzazione, Schneider Electric supporta il programma di Carbon Neutrality del Mobile World Congress. Gli obiettivi di questa iniziativa vanno oltre la riduzione delle emissioni di carbonio dell’evento, con l’intento di far conoscere ai partecipanti gli obiettivi ambientali dell’organizzazione e di incoraggiarli a tenere comportamenti più “verdi”. Il GSMA è impegnato nella riduzione dell’impatto ambientale dei suoi eventi. In particolare, l’organizzazione si impegna con forza nella riduzione dei materiali stampati che vengono poi gettati via, incoraggiando il riutilizzo e il riciclo in loco dei materiali, utilizzando il digital signage e strumenti elettronici, e lavorando con Fiera di Barcellona, con gli espositori e con i partner locali per ridurre al minimo l’impatto che il Mobile World Congress ha sull’ambiente.

L’iniziativa ha un significato più profondo di quello che può essere il semplice profilo “carbon neutral” dell’evento. Grazie a questa certificazione, infatti, il Mobile World Congress 2015 non viene meno ad un impegno che sulla carta nessuno ha proclamato, ma che fa parte della vocazione stessa della fiera: dimostrare che l’innovazione può e deve essere anzitutto sostenibile. Oggigiorno non può esserci innovazione se la sostenibilità non è posta come priorità, fianco a fianco con i modelli di business e le soluzioni tecnologiche. La fiera che ospita il meglio dell’innovazione odierna ha pertanto il compito di perseguire la strada della sostenibilità come principio irrinunciabile, facendone un vessillo da sbandierare al fianco delle aziende ospitate tra i padiglioni di Barcellona.

Il Mobile World Congress inizia nei prossimi giorni e nel corso dell’evento Schneider Electric sarà sponsor del Green Mobile Award: «Il “Green Mobile Award'” mette in evidenza il ruolo che il settore mobile può avere nello sviluppo di economie e stili di vita a bassa emissione di CO2, attraverso azioni quali il miglioramento dell’efficienza energetica, la creazione di programmi per la compensazione delle emissioni, l’utilizzo di fonti energetiche alternative, il riciclo, la conservazione delle risorse, la riduzione dei viaggi e dei costi della logistica, l’adozione di stili di consumo eco-sostenibili».