QR code per la pagina originale

Hyperloop: primi test in California nel 2016

L'avveniristico progetto di Elon Musk per rivoluzionare il sistema di trasporti muove i suoi primi passi verso la realizzazione: test al via nel 2016.

,

Veicoli in grado di viaggiare a oltre 1.000 Km/h, coprendo la distanza che separa Los Angeles da San Francisco in soli 30 minuti. Non è fantascienza, ma Hyperloop, il progetto messo in campo nel 2013 da Elon Musk (Tesla, SpaceX). Come anticipato il mese scorso, la società creata ad hoc per realizzare il sistema di trasporto avvierà la prima fase di test nel corso del 2016, costruendo un circuito di test in California al fine di perfezionare la tecnologia impiegata.

Per l’esattezza, sarà la città di Quay Valley ad ospitarla. La costruzione sarà curata da Hyperloop Transportation Technologies, società creata per l’occasione da esperti del settore che hanno messo le loro conoscenze a disposizione del progetto. In realtà la tecnologia è già entrata in fase sperimentale, con un circuito di prova dalle dimensioni contenute allestito in Texas, impiegato per capire la fattibilità dell’intero impianto. Quello che sorgerà in California sarà però differente, in quanto riprodurrà fedelmente i convogli che nelle intenzioni di Musk andranno un giorno a costituire il sistema di trasporto. Queste le parole del CEO Dirk Ahlborn.

L’installazione ci permetterà di dimostrare il funzionamento di tutti i sistemi in scala reale e di iniziare fin da subito a generare profitti per gli investitori attraverso le attuali operazioni.

Il circuito di test per Hyperloop che sorgerà a Quay Valley, in California

Il circuito di test per Hyperloop che sorgerà a Quay Valley, in California (immagine: The Verge).

A causa della lunghezza di soli 8 Km, il tracciato presenterà alcune limitazioni, soprattutto in termini di velocità: sarà possibile raggiungere i 320 Km/h, circa un terzo di quanto previsto per la versione finale di Hyperloop. Per la realizzazione del circuito sperimentale serviranno 100 milioni di dollari, che la società sta raccogliendo da diversi investitori.

La spesa necessaria per dar vita alla versione finale sarà invece compresa fra 7 e 16 miliardi di dollari, una cifra ben più importante. I tempi di realizzazione non sono comunque brevi: come sempre accade per una tecnologia potenzialmente rivoluzionaria è necessario innanzitutto affrontare una lunga e approfondita fase di test, soprattutto in casi come questo in cui l’obiettivo è quello di creare un nuovo mezzo di trasporto per le persone.

Fonte: The Verge • Notizie su: ,