QR code per la pagina originale

eBay, non solo aste: intervista a Irina Pavlova

Qualche domanda a Irina Pavlova, Responsabile Comunicazione di eBay in Italia, per capire l'evoluzione della piattaforma e la direzione intrapresa.

,

Non più solamente un sito d’aste online, ma un vero e proprio marketplace, dove si incontrano domanda e offerta. Il percorso d’evoluzione intrapreso da eBay ha portato la piattaforma a diventare un punto di riferimento per gli acquisti in Rete: è possibile trovare qualsiasi tipologia di oggetto, da comprare in pochi e semplici passaggi, con un percorso guidato passo-passo per quanto riguarda i sistemi di pagamento.

Abbiamo chiesto a Irina Pavlova, Responsabile Comunicazione di eBay in Italia, di spiegarci come è cambiata la natura del servizio nel corso degli ultimi anni, in che modo la sempre più capillare diffusione dei dispositivi mobile abbia modificato l’esperienza e-commerce e qual è il rapporto tra i nostri connazionali e la piattaforma. La crescita fin qui fatta registrare è frutto anche di iniziative messe in campo a beneficio sia dei venditori che degli acquirenti, come quella annunciata di recente (in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con AICIG e con Coldiretti) che dal 2 aprile azzererà i costi di commissione sui prodotti agroalimentari venduti.

 

Intervista a Irina Pavlova

Come si può descrivere, in breve, il percorso d’evoluzione intrapreso da eBay fino ad oggi? Una transizione da sito d’aste online a marketplace virtuale?

Nato nel 1995 come sito di aste online, nel corso degli anni eBay si è trasformato in un vero e proprio marketplace online, uno dei più grandi a livello mondiale nel quale operano migliaia di venditori professionali tra brand e distributori di ogni dimensione e settore merceologico. Oggi, sulle 800 milioni di inserzioni di eBay nel mondo, gli oggetti nuovi rappresentano circa l’80% del totale e l’80% delle vendite avviene a prezzo fisso.

 

Negli ultimi anni l’esperienza di acquisto su eBay è cambiata, diventando sempre più personalizzata, ritagliata su misura per soddisfare i gusti e le esigenze degli utenti. Quali saranno i prossimi step evolutivi della piattaforma? Insomma, cosa bolle in pentola?

Nel corso degli ultimi anni sono state introdotte importanti novità che hanno rappresentato un percorso evolutivo significativo. La prima di queste nel 2013 è stata la sezione “Il mio Feed” per personalizzare l’homepage in modo da visualizzare solo i contenuti desiderati e basare così lo shopping sui propri interessi. Nel 2014 abbiamo introdotto nuove pagine di categorie (eBay Moda, eBay Design, eBay Elettronica ed eBay Gusto) con un nuovo layout anche in versione mobile e nuove modalità di fruizione dei contenuti che orientano gli utenti nel processo di acquisto, sulla base dei loro interessi e passioni e delle tendenze del momento.

Infine, a settembre con eBay Collezioni, il percorso si evolve in modo ancor più interattivo, offrendo agli utenti una shopping experience ancora più coinvolgente. Grazie a questa feature è possibile creare gallerie ispirazionali Instant Shoppable con gli oggetti più desiderati sulla base dei propri interessi e delle proprie passioni. Di grande importanza anche il recente lancio della nuova app eBay per iPad al fine di velocizzare e rendere più comode le esperienze d’acquisto tramite dispositivo mobile: essa dispone di navigazione e checkout semplificati e l’esperienza si basa sulla consultazione di una galleria fotografica dei prodotti acquistabili. In riferimento ai prossimi step evolutivi, possiamo affermare con certezza che la possibilità di vivere una vera e propria esperienza di acquisto proseguirà anche nel 2015 e, nei prossimi mesi, eBay introdurrà ulteriori nuove funzionalità a beneficio di acquirenti e venditori. La missione è quella di creare un’esperienza di navigazione e acquisto coinvolgente e più semplice per i propri clienti attraverso tutti i dispositivi.

ebay

 

La sempre più capillare diffusione dei dispositivi mobile, ovvero smartphone e tablet, ha radicalmente modificato il comportamento online degli utenti. Anche eBay è interessata da questa tendenza?

Sicuramente sì. Lo smarthphone o tablet è parte integrante dell’offerta e dell’esperienza su eBay e non potrebbe essere diversamente, considerato il ruolo centrale che riveste nella vita del consumatore. Inoltre, possiamo affermare che il 59% degli acquisti da parte degli utenti è avvenuto tramite il “multischermo” nell’anno 2014. In quanto marketplace, per eBay il mobile ricopre un ruolo duplice. Per il compratore è considerato strumento di ricerca, ispirazione, selezione e acquisto, con la possibilità di iniziare l’esperienza su un device (ad esempio un tablet) e finalizzarla su un altro (ad esempio uno smartphone), seguendo quindi il concetto di multicanalità e omnipresenza.

Per il venditore, è considerato strumento di creazione rapida di inserzioni completate da foto e descrizione. Inoltre, per i venditori professionali, rappresenta uno strumento veloce e di sintesi per il controllo delle vendite, status spedizioni, feedback o assistenza clienti. Ad oggi, il 50% delle transazioni su eBay a livello globale è influenzato dal mobile. Lo scorso anno, il marketplace online ha generato circa 28 miliardi di dollari attraverso mobile e, a livello globale, sono stati raggiunti quasi 15 milioni di nuovi clienti. Oltre a quanto detto, in Italia le categorie di prodotto più acquistate via mobile sono Elettronica, Moda/Accessori e Casa/Arredamento, in riferimento all’anno 2014.

 

Qual è il rapporto degli italiani con eBay? In che modo i nostri connazionali approcciano la piattaforma?

Sono oltre quattro milioni gli acquirenti attivi su eBay.it, considerato il primo marketplace in Italia, con più di 55 milioni di articoli in vendita disponibili ogni momento solo nel nostro paese, classificati in oltre 7.000 categorie, tra le quali il maggior numero di acquisti interessa Tecnologia, Casa/Arredamento, Ricambi auto e moto ed Abbigliamento. I nostri connazionali amano fare shopping online divertendosi, volendo vivere una vera e propria esperienza ricca di emozioni e capace di coinvolgerli. Tutto ciò è possibile su eBay: in particolare, grazie all’introduzione delle Collezioni, viene favorita l’interazione degli utenti e la possibilità di condividere proprie personali gallerie di prodotti Instant Shoppable selezionati sulla base delle proprie passioni.

eBay e gli italiani

eBay e i venditori professionali in Italia

 

Cosa diresti a chi non ha ancora sperimentato lo shopping su eBay, magari intimorito dalla sicurezza nei pagamenti o perché inesperto per quanto riguarda gli acquisti online. In altre parole: su eBay si può comprare in tutta tranquillità?

Assolutamente sì, si acquista in totale tranquillità. eBay investe moltissimo nel rendere il suo mercato il più sicuro, trasparente e controllato possibile. Abbiamo costruito una tra le più affidabili piattaforme di eCommerce e mCommerce al mondo (solo una minuscola frazione di tutte le transazioni che hanno luogo sulla nostra piattaforma, molto inferiore all’1%, incontra qualche tipo di problema). Il metodo di pagamento PayPal assicura che le transazioni online avvengano in maniera rapida, facile e in totale sicurezza: il suo programma Protezione Acquirenti protegge chi compra in caso di oggetto non ricevuto o non conforme alla descrizione fornita dal venditore. Infine, le transazioni idonee sono coperte fino all’intero prezzo di acquisto e alle spese di spedizione iniziali.

 

eBay e PayPal, un binomio che continuerà a funzionare anche in seguito alla scissione in due realtà totalmente indipendenti?

Al momento non prevediamo il cambiamento dell’esperienza di acquisto per i compratori e per i venditori professionali che stanno utilizzando il marketplace eBay che comprende l’offerta Paypal, considerato come il metodo di pagamento preferito su eBay.

Notizie su: