QR code per la pagina originale

Windows 10: Spartan nella prossima Tech Preview

Nella nuova Technical Preview di Windows 10, Microsoft non ha inserito Spartan, ma è possibile provare il motore di rendering attraverso Internet Explorer

,

Nella nuova Technical Preview di Windows 10, build 10041, rilasciata nella serata di ieri, Microsoft, contrariamente alle aspettative, non ha inserito il nuovo browser Spartan. La casa di Redmond ha probabilmente la necessità di condurre ancora alcune fasi di sviluppo prima di poterlo rilasciare pubblicamente. C’è comunque un lato positivo. Microsoft ha infatti comunicato che Spartan sarà rilasciato all’interno della prossima build della Technical Preview di Windows 10 che arriverà in un non precisato giorno del mese di aprile a tutti i membri del programma Windows Insider che hanno scelto l’opzione “Fast Ring“, quella che permette di ricevere con maggiore frequenza le nuove build del sistema operativo.

Inoltre, anche se Spartan ufficialmente non c’è, Microsoft ha comunque offerto la possibilità agli Insider di poter testare “EdgeHTML“, il nuovo motore di rendering che adotterà proprio Spartan. Il suo utilizzo in Internet Explorer non è però immediato in quanto questo nuovo motore di rendering deve essere attivato manualmente. Attraverso il browser di Windows 10, i membri del programma Insider dovranno navigare all’interno di about:flags e li abilitare “Enable experimental Web platform features“. In questo modo il nuovo motore di rendering di Spartan potrà essere utilizzato per navigare attraverso Internet Explorer 11.

Motore di rendering che è stato, in questa nuova build, ulteriormente affinato includendo nuove funzionalità atte a migliorare l’esperienza di navigazione. I membri Insider possono contribuire al suo sviluppo inviando feedback al team di Microsoft direttamente dall’app del programma Insider presente nella Technical Preview di Windows 10.

Continua dunque il lavoro certosino di sviluppo della casa di Redmond su Windows 10 che offre agli Insider molti nuovi elementi da testare. Microsoft, infatti, conta molto sugli Insider per ricevere feedback che possano aiutare il team di sviluppo a procedere nella giusta direzione.

Fonte: Microsoft • Notizie su: , ,