QR code per la pagina originale

Ford S-Max: limitatore intelligente di velocità

Ford S-Max integra varie tecnologie per impreziosire il concept: tra le maggiori novità il limitatore automatico di velocità basato sui cartelli stradali.

,

Con l’annuncio della nuova Ford S-Max, l’Ovale Blu compie un passo ulteriore nella direzione intrapresa ormai da tempo, che va ad incentrare il concept del veicolo sull’innovazione e che grazie a nuovi espedienti tecnologici porta sul veicolo strumenti al servizio della sicurezza e della comodità di guida. Il limitatore intelligente di velocità è infatti soltanto il vertice di una serie di innovazioni che impreziosiscono il progetto dello Sport Activity Vehicle del gruppo.

Limitatore intelligente di velocità

Prima che l’auto a guida autonoma diventi realtà, serviranno anni e anni di sperimentazioni e ricerca. Nel frattempo l’intelligenza sale a bordo ogni giorno con maggior incisività. Ne è dimostrazione un meccanismo in grado di limitare la velocità di viaggio non soltanto basandosi sulla discrezionalità dell’utente (che una semplice distrazione potrebbe deviare in modo pericoloso), ma affidandosi ad una lettura della cartellonistica stradale. Riconoscere i segnali e adattare la velocità ai limiti vigenti può infatti offrire al guidatore vantaggi di grandissima importanza: non solo può migliorare la sicurezza dei passeggeri e di altre persone, ma può anche consentire di evitare sanzioni per violazione dei limiti di velocità.

«La nuova S-MAX è la dimostrazione di come una “family car” a 7 posti possa essere efficiente, comoda e tecnologicamente avanzata senza rinunciare all’eleganza e al piacere di guida». Roelant de Waard, Vice Presidente Marketing, Vendite e Assistenza di Ford Europa, descrive così l’approccio di Ford al proprio nuovo modello: «Il limitatore intelligente di velocità è una di quelle tecnologie che, una volta provate, portano a domandarsi come si abbia fatto, in passato, ad averne fatto a meno».

Come funziona

Il limitatore intelligente di velocità è la combinazione di due tecnologie Ford già note e collaudate: si tratta del limitatore regolabile di velocità (“Adjustable Speed Limiter”) e del riconoscimento dei segnali stradali (“Traffic Sign Recognition”). Mettendo l’automatismo nelle mani di un algoritmo, la vettura regola la velocità senza la necessità di un contributo umano, evitando così pericoli quali curve improvvise o autovelox.

I guidatori possono impostare il limitatore di velocità utilizzando i comandi al volante, dal quale è possibile regolare la velocità massima. Tra i 30 e i 200 km/h, il sistema regola la velocità utilizzano le informazioni provenienti dalla telecamera anteriore, che riconosce i segnali stradali. Per i veicoli dotati di navigatore, il limitatore intelligente utilizza anche le informazioni contenute all’interno delle mappe per conoscere i limiti di velocità.

L’utente può regolare anche una tolleranza ai limiti (fino a 10Km/h), avendo così una risposta più morbida ai limiti in caso di bruschi cambiamenti della velocità di crociera. L’entrata in azione del meccanismo garantisce piena sicurezza, riducendo progressivamente la potenza per ridurre la velocità di crociera per portarla entro i limiti in tempo utile ad evitare pericoli e indesiderate fotografie degli autovelox.

Innovazione, ma l’uomo rimane al centro

Ancora una volta la tecnologia è al servizio dell’uomo e non viceversa: Ford ribadisce questo concetto disegnando un’innovazione che, in ogni momento, lascia all’uomo il pieno controllo del veicolo e delle sue funzioni. Nel caso in cui il limitatore non riesca a ridurre la velocità (ad esempio in discesa), il guidatore è avvisato e può assumere il controllo della situazione con semplici azioni sull’acceleratore.

Lo scorso anno, 2 clienti europei su 3 hanno dotato la propria Ford, tra i modelli che prevedono questa possibilità, di tecnologie di limitazione della velocità, dimostrando l’interesse dei guidatori per dispositivi che incrementano la sicurezza e aiutano a evitare multe quando si superano i limiti involontariamente. Il limitatore intelligente di velocità Ford renderà la vita a bordo ancora più serena

Ford S-Max: tecnologia a bordo

Il limitatore intelligente di velocità altro non è se non uno dei tanti modi con cui Ford porta la tecnologia a bordo, disegnando il nuovo concept proprio attorno ad un approccio avanzato alla guida, al fine di mettere il veicolo al completo servizio dell’esperienza di guida.

Tra le tecnologie previste sulla nuova S-Max sono annoverati:

  • Fari a LED adattivi con antiabbagliamento
    Un particolare otturatore è in grado di modificare il fascio di luce dei fari a LED, evitando così di disturbare la vista sia ad un guidatore che precede, sia ad uno che arriva in direzione contraria (con distanza fino a 800 metri);
  • Servosterzo adattivo
    Il servofreno è in grado di adattarsi automaticamente alle condizioni di guida e della strada, partendo anzitutto dalla velocità di viaggio: ogni parametro è misurato in tempo reale per rendere le manovre quanto più comode e precise, senza mai intaccare l’intuitività del controllo sul volante: il veicolo deve rimanere in ogni momento pienamente sotto il controllo del guidatore, nei confronti del quale il servofreno si rende abilitante di un’esperienza di guida più comoda e piacevole;
  • Motori innovativi
    Nuovi motori TDCi ed EcoBoost, in grado di garantire emissioni ridotte fino al 7% rispetto alla generazione antecedente: varie le combinazioni disponibili, con particolare accento sulle capacità di una trazione integrale in grado di distribuire la potenza in modo intelligente sulle singole ruote;
  • Tecnologia e comfort
    Sospensioni “Integral link”, nuovi interni fonoassorbenti e riduzione dei decibel di rumorosità delle porte: il silenzio è comfort ed è componente fondamentale dell’esperienza di guida. L’innovazione deve andare anche in questa direzione, quindi: minori tensioni muscolari, vibrazioni annullate, rumorosità abbattuta;
  • Sicurezza attiva
    In aggiunta a sistemi ormai “standard” di sicurezza, Ford prevede sulla S-Max anche una telecamera anteriore con vista frazionata: «montata all’interno della griglia anteriore, offre una visuale a 180 gradi della strada, ed è dotata di un sistema di pulizia della lente, con un getto d’acqua ad alta pressione, che si attiva insieme al sistema di lavaggio dei fari anteriori»;
  • Sicurezza passiva
    La resistenza della struttura è favorita dall’uso di acciai idro-formati ad alta resistenza, che riducono il peso del veicolo e al contempo aumentano la protezione in caso di urto laterale (nel cui caso la tutela del guidatore è ulteriormente implementata dagli airbag laterali);
  • Tecnologia e semplicità
    Uno schermo da 10 pollici per i controlli fondamentali, il sistema Sync 2 per l’uso di connettività e comandi vocali, portellone posteriore con apertura e chiusura senza l’uso delle mani e molto altro ancora: piccoli semplici soluzioni che, adoperate in modo integrato sul veicolo, possono moltiplicare la piacevolezza nella guida e nel tempo passato in auto.

Il profilo e il carattere della S-MAX la distinguono da qualsiasi altra vettura, e comunicano unicità ed eleganza. Si rivolge a clienti che amano comunicare esclusività attraverso il proprio aspetto, l’abbigliamento e l’arredamento della propria casa». Appare chiaro come la tecnologia sia ormai parte preponderante nel valore di un’auto: la Ford S-Max è l’ultima forte risposta dell’Ovale Blu a questo tipo di approccio al progetto, nel quale l’innovazione è risposta alle domande di un nuovo modo di intendere la mobilità.

Notizie su: ,