QR code per la pagina originale

Master Chief presunto traditore in Halo 5?

Un mini-sito promozionale anticipa alcuni dettagli della trama alla base di Halo 5: Guardians, in cui l'eroe potrebbe essere accusato di tradimento.

,

“Hunt the Truth” (in italiano “Caccia alla verità”) è il nome del mini-sito promozionale allestito da Microsoft per Halo 5: Guardians, nuovo capitolo della longeva serie FPS in arrivo su Xbox One nel corso dell’autunno. Inaugurato nel fine settimana, il portale raccoglie gli appunti di Benjamin Giraud, un fittizio giornalista incaricato di scrivere la biografia di Master Chief.

Il primo video teaser pubblicato, visibile in streaming di seguito, dura solo 15 secondi, ma anticipa quella che potrebbe essere la premessa della storia narrata. Il soldato Spartan, vero e proprio eroe della saga, sembra essere etichettato come “traditore” da una pallottola a lui indirizzata. Giraud firmerà un post a settimana (il prossimo sarà messo online domenica 29), in cui verrà man mano svelata la verità che fa da background alle vicende di Master Chief. Di seguito la traduzione del primo intervento di presentazione.

Per decenni ho servito la galassia come giornalista e fotografo di guerra. Mi sono occupato di storie che interessano il genere umano sulla Terra e sulle Colonie. Ho anche collaborato con il governo, per affari militari. Ero a New Mombasa quando Master Chief ha fatto la sua prima comparsa per fronteggiare l’attacco Covenant.

L’ipotesi di poter assistere ad un’avventura in cui il protagonista è accusato di tradimento viene rafforzata da una breve clip audio dello stesso giornalista. Questa la descrizione.

Quella che è iniziata come la storia di un eroe di alto profilo si è presto trasformata in un’indagine in piena regola. Alcune fonti dichiarano di conoscere il “vero Master Chief”: l’uomo, il soldato, l’eroe… il traditore? Chi sta dicendo la verità?

L’iniziativa ricorda in qualche modo I Love Bees, altra campagna promozionale messa in campo da Microsoft e 42 Entertainment nell’ormai lontano 2004, in vista del debutto sul mercato di Halo 2.