QR code per la pagina originale

Windows 10: nuovi sensori e Tap to Pay

Windows 10 porterà sugli smartphone i supporti a nuove tipologie di sensori, anche per fitness, ed un supporto nativo ai pagamenti mobile

,

Windows 10 per smartphone supporterà la presenza e l’uso di nuovi sensori, alcuni dei quali pensati per la attività legate al fitness ed il “Tap to Pay“, evidenziando una specifica predisposizione ai pagamenti mobile. L’evento WinHEC che si è svolto in Cina pochi giorni fa, continua a riservare sorprese facendo emergere quasi ogni giorno nuovi ed interessanti dettagli su Windows 10, sia per la versione desktop che per quella riservata agli smartphone.

Windows 10 aggiungerà, dunque, il supporto ad una nuova gamma di sensori che potranno essere impiegati anche per la creazione di app legate alla salute ed al benessere. Per esempio, arriverà il supporto al barometro, ai sensori ambientali, al pedometro, all’altimetro, ai sensori biometrici e a tanto altro ancora. Windows 10 diventa dunque molto più flessibile e molto più di appeal per gli sviluppatori che potranno così realizzare nuove tipologie di applicazioni. Questi benefici saranno immediati anche per alcuni dispositivi già presenti sul mercato, come i Lumia di fascia alta, tuttavia, con l’avvento di Windows 10, Microsoft ha promesso l’annuncio di nuovi prodotti che potranno, verosimilmente, sfruttare al massimo queste nuove funzionalità.

In particolare, sembra che la casa di Redmond voglia dare largo spazio alle soluzioni dedicate al fitness e questo potrebbe far pensare al futuro debutto anche di nuovi dispositivi dedicati a questa categoria come ad un nuovo Microsoft Band.

Ma Windows 10 è anche progettato per supportare al meglio il fenomeno nascente dei pagamenti mobile. La nuova piattaforma disporrà della funzionalità “Tap to Pay” che consente di effettuare pagamenti avvicinando semplicemente lo smartphone ad un POS abilitato. Un sistema di pagamento sganciato dai carrier grazie alla tecnologia HCE (Host Card Emulation) e che funzionerà con i principali emettitori di carte di credito come Visa e Mastercard con cui Microsoft ha stretto un accordo.

Non mancheranno, infine, nuove funzionalità legate all’uso dell’NFC. Dunque, Windows 10 si dimostra essere una piattaforma sempre più interessante non solo nella sua declinazione desktop ma anche in quella mobile per smartphone.