QR code per la pagina originale

Google Drive e i contenuti multimediali di G+ Foto

Le immagini e i video caricati in Google+ Foto, a partire da oggi, sono accessibili anche mediante la piattaforma Google Drive, sia sul Web che da mobile.

,

Il backup delle fotografie scattate e dei video registrati sul social network Google+ è una funzionalità utilizzata da un gran numero di persone. Non solo permette di gestire i contenuti in modo rapido e intuitivo, ma offre anche possibilità come la condivisione pubblica o privata, l’editing con gli strumenti di fotoritocco messi a disposizione da bigG e la visualizzazione delle immagini sul televisore attraverso Chromecast.

A partire da oggi tutto ciò che è salvato all’interno di Google+ Foto è accessibile anche dall’interfaccia della piattaforma Google Drive, tramite applicazione mobile (Android e iOS come mostrato nell’animazione allegata di seguito) oppure dal Web all’indirizzo drive.google.com  Ad annunciarlo è il gruppo di Mountain View, con un post comparso sul blog ufficiale del servizio. Il rollut della feature ha già preso il via per quanto riguarda le nuove fotografie caricate, mentre l’intera libreria sarà interessata entro le prossime settimane.

Scattiamo ogni tipo di fotografie, da quelle di amici e familiari alle immagini di un panorama. Utilizziamo le foto anche in modo più pratico, ad esempio per pianificare un matrimonio, per ristrutturare una cucina o per salvare gli appunti scritti su una lavagna. Nonostante si catturi qualsiasi tipo di immagine, l’esperienza offerta da Google dev’essere fluida ed efficiente. Ecco perché, a partire da oggi, le immagini e i video di Google+ Foto sono disponibili anche in Google Drive.

Google Drive ora integra la funzionalità per effettuare il backup di foto e video

Google Drive ora integra la funzionalità per effettuare il backup di foto e video

Un ulteriore passo in avanti per la piattaforma di cloud storage, ormai diventata un vero e proprio centro nevralgico per l’intero ecosistema di prodotti e servizi a marchio bigG. Attraverso Google Drive, dunque, da oggi è possibile anche accedere alla propria libreria multimediale. Maggiori informazioni possono essere consultate sulle pagine del supporto ufficiale.

Fonte: Google Drive Blog • Notizie su: ,