QR code per la pagina originale

Force Touch solo su iPhone 6S Plus?

Force Touch, il pannello sensibile alla pressione di Apple Watch e del nuovo MacBook, sarà installato solo su iPhone 6S Plus: lo rivelano fonti asiatiche.

,

Force Touch, la nuova tecnologia di pannelli sensibili alla pressione montati su Apple Watch e sul nuovo MacBook da 12 pollici, potrebbe ben presto essere promossa all’universo iPhone. Così si vocifera da diverse settimane, ma un nuovo rumor proveniente dall’Asia complica le previsioni: secondo delle fonti di Taiwan, infatti, il sistema sarà installato unicamente su iPhone 6S Plus.

Saranno probabilmente tre gli smartphone che Apple presenterà a settembre: iPhone 6S, iPhone 6S Plus e il rinato iPhone 6C. Da giorni si vocifera della possibile inclusione, almeno nei due top di gamma, del touchscreen sensibile alla pressione Force Touch. Eppure, ora sembra che l’esclusiva tecnologia sarà ad appannaggio unicamente del modello da 5,5 pollici.

A diramare l’indiscrezione è l’Economic Daily News di Taiwan, testata che farebbe riferimento al fornitore TPK, l’azienda che Apple avrebbe scelto per la produzione dei nuovi pannelli sensibili al tacco. A quanto pare, la società avrebbe ricevuto indicazioni solo per la produzione relativa a iPhone 6S Plus, senza menzione alcuna di iPhone 6S, un fatto che lascia intendere come Force Touch possa essere una feature esclusiva del modello dal più generoso schermo.

Rimangono invece confermate le altre indiscrezioni emerse sino a oggi: i nuovi device, fatta eccezione per iPhone 6C, saranno dotati probabilmente di 2 GB di RAM, di un processore della linea A9, di una fotocamera a doppio sistema di lenti e zoom ottico incorporato. Il Wall Street Journal qualche tempo fa ha fatto anche menzione della possibile introduzione della colorazione rosa per i dispositivi, un elemento di cui non si hanno al momento ulteriori conferme.

Come ormai già noto, Force Touch è un sistema che permette, tramite una fitta rete di elettrodi, di comprendere con quanta forza l’utente stia premendo sulla superficie di un device. Questa tecnologia è usata su Apple Watch per abilitare dei menu contestuali all’interno delle app native di Cupertino, mentre su OS X è oggi in uso solamente nei nuovi MacBook da 12 pollici, grazie al nuovo trackpad dotato di feedback aptico.