QR code per la pagina originale

Apple Watch: Angela Ahrendts spinge l’online

Angela Ahrendts chiede ai dipendenti di Apple Store di incentivare l'acquisto online di Apple Watch e del nuovo MacBook, per ridurre al minimo le file.

,

Apple non vuole che i clienti attendano troppo per l’acquisto di un Apple Watch o del nuovo MacBook da 12 pollici. Così, oltre all’assistenza in negozio, molti dei consumatori verranno aiutati nelle loro necessità d’acquisto online. È quanto svela una nota interna di Angela Ahrendts inviata ai dipendenti, ottenuta e pubblicata online da BusinessInsider.

Angela Ahrendts, a capo della divisione retail di Apple, non vuole che gli utenti si annoino in fila davanti agli Apple Store, pur di mettere le mani su uno dei nuovi prodotti ormai in dirittura d’arrivo nei negozi. Per garantire il massimo del relax, e la più serena facilità d’acquisto, la dirigente ha richiesto esplicitamente ai dipendenti di dirottare la clientela anche sull’online:

I giorni d’attesa in fila e di dita incrociate per ottenere un prodotto sono finiti per i nostri clienti. L’app di Apple Store e il nostro negozio online rendono molto più semplice acquistare un Apple Watch o un nuovo MacBook. I clienti sapranno esattamente quando e dove il prodotto arriverà. Questo è un significativo cambio di mentalità e abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarlo. Dite ai vostri clienti come vi sia una maggiore disponibilità online e mostrate loro quanto facile sia ordinare. Rallegrerete la loro giornata.

Sebbene Apple abbia sempre mantenuto un ottimo servizio di vendita online, con una perfetta assistenza telefonica in ogni fase dall’ordine alla consegna, la richiesta odierna potrebbe essere più strategica di quanto si pensi. Sebbene le fonti non siano mai state confermate, la stampa parla già da settimane di scorte limitate negli Apple Store per lo smartwatch e il laptop uiltrasottile, un fatto che potrebbe scontentare più di un utente. Migliorando ulteriormente gli ordini in Rete, con un monitoraggio completo di tutte le operazioni di vendita e spedizione, i consumatori saranno più invogliati a optare per questo mezzo, approfittando di una distribuzione estesa. Non è quindi da escludersi che, dopo aver visto e provato un Apple Watch con l’aiuto di un cosiddetto “Expert” in negozio, l’acquirente venga invitato a concludere l’ordine online qualora non vi fossero più dispositivi immediatamente disponibili.

Come già noto, Apple Watch arriverà nei negozi di alcune selezionate nazioni il prossimo 24 marzo, con l’apertura dei preordini dal 10 dello stesso mese. Sempre dal 10, il nuovo MacBook incomincerà progressivamente a essere disponibile in tutti gli Apple Store.

Galleria di immagini: Apple Watch: le prime immagini
Galleria di immagini: Nuovo MacBook, le immagini