QR code per la pagina originale

Bing: si acquista direttamente dalle immagini

Microsoft rinnova Bing Immagini che mostra maggiori informazioni sulle foto selezionate, suggerendo anche dove acquistare gli oggetti presenti negli scatti

,

Microsoft ha rinnovato Bing Immagini, il motore di ricerca delle foto su Bing ottimizzando non solo il design ma anche aggiungendo moltissime nuove funzionalità. Le novità introdotte su Bing dalla casa di Redmond sono già disponibili globalmente attraverso Bing.com accedendovi da PC o da smartphone o tablet. Le nuove funzionalità arriveranno, invece, all’interno delle app di iOS ed Android nel corso delle prossime settimane. Microsoft ha anche rilasciato un’estensione per Chrome per integrare il nuovo motore di ricerca per le immagini direttamente nel browser.

Grazie al lavoro di ottimizzazione di Microsoft, adesso, quando un utente cercherà un immagine, scegliendo una foto tra quelle presenti nell’elenco, potrà scorrere una serie di informazioni aggiuntive che consentono di ottimizzare la ricerca. Per esempio, gli utenti potranno scoprire dove una foto è stata scattata, le informazioni storiche su di un personaggio importante e molto altro ancora. Addirittura, nel caso l’oggetto della ricerca fosse un prodotto, Bing suggerirà anche gli eShop dove poterlo immediatamente acquistare. Questa interessante funzionalità è però ancora in beta e attiva solo su un ristretto numero di prodotti. Tra le altre novità introdotte da Microsoft si segnala l’integrazione con Pinterest che mostra le immagini preferite degli utenti relative al luogo o all’oggetto ricercato.

Bing Immagini: prima e dopo

Bing Immagini: prima e dopo (immagine: Microsoft).

Bing, inoltre, evidenzia tutte le dimensioni dell’immagine disponibili all’interno del web, mostrando contestualmente tutte le pagine di siti internet correlati alle foto. Per esempio, se l’oggetto della ricerca è la pizza, probabilmente Bing suggerirà pagine contenenti ricette che contengono questo alimento.

Tuttavia, molte di queste nuove funzioni in realtà erano già presenti in Bing, solo che adesso sono state riordinate ed enfatizzate. Per chi gestisce un negozio online può arrivare, invece, un’occasione per indicizzare meglio le immagini dei prodotti venduti affinché compaiano all’interno della ricerca immagini di Bing con la possibilità, dunque, di guadagnare potenziali nuovi clienti.

Fonte: Microsoft • Notizie su: