QR code per la pagina originale

Windows 10 per smartphone: non pronto al debutto

La build 10051 di Windows 10 per smartphone è ancora immatura per un uso continuativo, tuttavia permette di avere una panoramica più precisa delle novità

,

Lo scorso venerdì Microsoft ha rilasciato la nuova build 10051 della Techinical Preview di Windows 10 per smartphone che può finalmente essere installata su quasi tutti i dispositivi della famiglia Lumia a patto che gli utenti siano iscritti al programma Windows Insider. Sebbene la nuova Technical Preview per smartphone porti molte interessanti novità, i bug e le lacune presenti la rendono ancora solo adatta ai test e non per l’uso di tutti i giorni.

Infatti, se oggi Windows 10 per desktop ha raggiunto un buon grado di maturità tanto da poter essere utilizzato anche nelle operazioni di tutti i giorni, così non si può dire della variante per smartphone ancora molto acerba ed indietro con lo sviluppo. L’attuale build, oltre ai bug segnalati da Microsoft, risulta ancora instabile, con crash, riavvii spontanei del sistema operativo, applicazioni che non funzionano ed alcune lacune come la rimozione dell’Hub Office che rendono Windows 10 per smartphone indicato da installarsi su di uno smartphone secondario ma non su quello principale. Per chi volesse tornare indietro, la casa di Redmond offre un comodo strumento di rollback che permette di tornare velocemente a Windows Phone 8.1.

La build 10051 di Windows 10 per smartphone, rispetto al primissimo rilascio, consente, tuttavia, di avere una più chiara idea di come la casa di Redmond intende strutturare il suo sistema operativo per dispositivi mobile. Anche sugli smartphone, il browser principale sarà Spartan ed in questa build gli utenti possono iniziare a testare la nuova esperienza di navigazione. La nuove applicazioni universali saranno uno dei baricentri della nuova piattaforma ed in questa build è possibile avere un assaggio delle nuove app Outlook per la posta e Calendario.

Applicazioni, comunque, ancora alla loro fase iniziale di sviluppo. Per esempio, su Outlook manca la possibilità di unificare i messaggi in arrivo in un’unico menu. Al momento, infatti, per accedere alle nuove email è necessario passare da un account all’altro. Problemi, inoltre, con le notifiche della nuova posta in arrivo che spesso non sono segnalate.

Il nuovo menu delle impostazioni promette bene, molto meglio ordinato rispetto a Windows Phone, anche se molti collegamenti sono ancora non funzionanti. Passi avanti anche per l’action center.

Molti piccoli problemi possono essere risolti con un hard reset del terminale, soprattutto quelli legati alla compatibilità con le app di terze parti, tuttavia Windows 10 per smartphone è ancora una piattaforma per uso di test o per i più curiosi e non per un uso continuativo.

Fonte: ZDNET • Notizie su: , ,