QR code per la pagina originale

Il lago di Loch Ness su Street View

Il team di Street View ha visitato il lago di Loch Ness, in Scozia, dove secondo l'antica leggenda vive una creatura mostruosa, fotografata 81 anni fa.

,

È il giorno in cui Google celebra la leggenda di Nessie, il mostro di Loch Ness. Il doodle comparso a mezzanotte sulla homepage del motore di ricerca non è l’unico omaggio del gruppo di Mountain View: ci sono anche le fotografie panoramiche a 360 gradi scattate dal team di Street View sul lago. In questo modo, cimentandosi in un tour virtuale dell’area, tutti possono mettersi alla ricerca della misteriosa creatura.

Adrian Shine, a capo del Loch Ness&Morar Project, ha iniziato le proprie ricerche nell’ormai lontano 1973 registrando più di mille avvistamenti. Lo specchio d’acqua si estende per oltre 37 Km ed è formato dall’unione di più fiumi, inclusi l’Oich e il Bona Narrows, che lo circondano in ogni direzione. Non è tra i laghi più grandi della Scozia, ma quello che contiene più acqua di tutti i bacini di Inghilterra e Galles messi insieme, superando in alcuni punti i 240 metri di profondità, secondo alcuni il nascondiglio perfetto per Nessie.

Per celebrare l’anniversario della pubblicazione della “Surgeon’s Photograph” nel 1934, la più celebre foto mai scattata nella storia di Loch Ness (o forse la più grande bufala di tutti i tempi), abbiamo reso disponibile su Street View di Google Maps le panoramiche a 360 gradi di Loch Ness in modo che tutti possiate cercare Nessie.

Per la realizzazione delle immagini subacquee, il personale di Google ha collaborato con il Catlin Seaview Survey. Il risultato è un vasto database di scatti panoramici suggestivi, tra i quali muoversi alla ricerca del mostro leggendario.

Ovunque vi troviate nel mondo, da oggi potrete saperne di più sull’esistenza della famigerata creatura che vive in Scozia. Catturati dalla sua misteriosa bellezza, navigherete sulle cupe acque del lago, la cui oscurità permette a Nessie di nuotare indisturbata. Non abbiate paura di abbandonarvi all’immaginazione: acque increspate, giochi di luce e tronchi sommersi fanno di una leggenda la realtà.

Fonte: Google Blog Italia • Via: Google Maps • Notizie su: