QR code per la pagina originale

In spedizione i primi Apple Watch

Apple è pronta per la spedizione dei primi esemplari di Apple Watch: alcuni fortunati clienti potranno stringerlo al polso già dall'imminente 24 aprile.

,

I primi fortunati acquirenti di Apple Watch riceveranno il dispositivo entro il 24 aprile, così come ipotizzato prima dell’avvio dei preordini. La notizia è ora praticamente ufficiale: Apple ha cominciato ad addebitare le carte di credito degli utenti, nonché a preparare gli smartwatch per la spedizione. Un traguardo non da poco per Cupertino, considerato come l’ingente richiesta abbia fatto sospettare un posticipo indefinito per l’inoltro al cliente del tanto atteso orologio.

Non tutti riceveranno Apple Watch il 24 aprile, giorno dell’arrivo nei negozi nelle nazioni selezionate per la settimana di vendita, ma le operazioni di spedizione sono finalmente partite. Coloro che sono riusciti a prenotare una distribuzione entro la fine del mese, infatti, fra pochissimi giorni potranno stringere il dispositivo al polso. La società di Cupertino ha cominciato a confermare le transazioni, con i relativi addebiti sulle carte di credito, mentre lo status dei prodotti è passato dalla fase di preordine al “prepare for shipping”, ovvero le operazioni preliminari prima della consegna.

A ricevere questa prima conferma del rispetto delle tempistiche, naturalmente gli utenti che sono riusciti ad accaparrarsi i pochi esemplari d’aprile. In poche ore dall’apertura dei preordini, infatti, i tempi stimati sono passati dal 24 del mese a 4-6 settimane, ovvero giugno. Naturalmente, non è da escludersi che Apple riesca comunque ad avviare le spedizioni prima di questa data.

Spedizione Apple Watch

Spedizione Apple Watch (immagine: MacRumors).

I preordini di Apple Watch sono cominciati lo scorso 10 aprile negli Stati Uniti, ma anche in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone e Regno Unito. L’enorme richiesta avrebbe convinto Apple a continuare con gli ordini online anche oltre al 24 aprile preventivato, così come si è appreso da una comunicazione targata Angela Ahrendts, proprio per permettere al gruppo californiano di costruire stock sufficienti per soddisfare ogni cliente. Dalle prime stime, Apple potrebbe raggiungere i 3-4 milioni d’esemplari al mese, con una marcata preferenza di Apple Watch Sport sugli altri due modelli.