QR code per la pagina originale

3 Italia: in arrivo un’ondata di aumenti

3 Italia si appresta a rimodulare in negativo una serie di servizi introducendo sensibili aumenti; dal 26 luglio si pagherà anche il servizio Ti ho cercato

,

3 Italia si appresta ad introdurre pesanti rincari su tariffe e servizi, mettendo a pagamento anche il servizio delle chiamate perse, allineandosi così con le scelte, più volte criticate dagli utenti e penalizzate anche dalle Autority, degli altri gestori presenti sul territorio italiano. Dunque, a partire dal 24 maggio l’operatore introdurrà nuove condizioni per MMS, chiamate internazionali, Segreteria Tel. e “Ti Ho Cercato”. Trattasi di pensati rimodulazioni tutte al rialzo che hanno fatto immediatamente storcere il naso a tutti i clienti dell’operatore.

Nei dettagli, tra il primo giugno ed il primo luglio, l’opzione “All‘estero come a casa” cambia nome e diventa “3Easy pass“. Novità non solo nel nome ma anche nei contenuti con una limatina al ribasso per lo scatto alla risposta per le chiamate ma con costi più alti per la navigazione internet. Invece, a partire dal 24 maggio le chiamate alla segreteria telefonica (4133) costeranno 20 centesimi di euro indipendentemente dalla durata della telefonata. Dal 21 giugno le chiamate dall’Italia verso l’estero, Zona 1, saranno tariffate 50 centesimi di euro al minuto (invece di 25), mentre le chiamate verso Zona 2 costeranno ben 2,03 euro al minuto.

Novità, sempre in negativo, anche per gli MMS. A partire dal 21 giugno tutti coloro che invieranno un messaggio multimediale pagheranno 1,12 euro, indipendentemente dal volume dei dati trasmessi. Infine, il nuovo balzello più contestato da parte dei clienti dell’operatore e cioè l’introduzione di costi per il servizio “Ti ho cercato” che avvisa, tramite SMS, delle chiamate perse. Il servizio costerà, a partire dal 26 luglio, 90 centesimi di euro al mese, addebitati solo alla ricezione del primo SMS di notifica e solo nei mesi di effettiva fruizione del servizio.