QR code per la pagina originale

2Pay, lo shopping si paga con il cellulare

La startup italiana 2Pay lancia una nuova applicazione con cui è possibile acquistare prodotti pagando direttamente con lo smartphone

,

Basta carte di credito o contanti perché la startup italiana 2Pay ha lanciato un nuovo servizio di mobile payment con cui intende rivoluzionare lo shopping di tutti i giorni. Dopo due anni di intenso lavoro, 2Pay ha presentato un’applicazione, per piattaforme iOS ed Android, con cui effettuare in maniera semplice pagamenti attraverso il proprio smartphone. Il baricentro dell’innovazione di 2Pay è l’abbattimento delle commissioni legate all’utilizzo delle carte di credito, oltre alla possibilità di poter far utilizzare la piattaforma di pagamenti a tutti quanti, anche a chi non possiede nemmeno un conto in banca.

L’utilizzo della piattaforma è, infatti, molto semplice ed immediato, sia per i commercianti che per gli utenti privati. L’unico pre-requisito è disporre di uno smartphone in grado di leggere i QR code. Gli esercenti non dovranno, inoltre, nemmeno dotarsi di un POS. Gli aderenti dovranno solamente effettuare una registrazione al servizio per ottenere contestualmente l’attribuzione di un IBAN dedicato, rilasciato dall’Istituto di Moneta Elettronica che corrisponderà al proprio numero di telefono a cui sarà intestato il conto.

2Pay, nuova piattaforma di mobile payment

2Pay, nuova piattaforma di mobile payment (immagine: 2Pay).

Attraverso l’app 2Pay, gli utenti potranno effettuare bonifici e trasferimenti di denaro utilizzando il credito caricato su questa particolare carta di credito virtuale. I trasferimenti di denaro non prevedono costi per i clienti e solo 2 centesimi a transazione per i commercianti (i bonifici costano 1 euro). Gli utenti 2Pay potranno dunque comprare di tutto attraverso i negozi aderenti al servizio.

Inoltre, la piattaforma prevede anche un sistema di loyalty e campagne di marketing con il servizio Cashback: 2Pay permette, infatti, di guadagnare comprando da esercenti convenzionati attraverso il rimborso di una parte del prezzo pagato per l’acquisto. Obbiettivo, quello di fidelizzare maggiormente il cliente sia con il negozio che nell’uso della piattaforma di pagamenti.

La sicurezza delle transazioni è stata curata nei minimi dettagli e i pagamenti utilizzano un sistema che verifica Imei, user, password e PIN associati al telefono. A partire dal 2016, un account 2Pay costerà 2 euro all’anno.

Fonte: 2Pay • Via: Adnkronos • Immagine: Blue Monkee • Notizie su: ,