QR code per la pagina originale

Apple Watch: 512 MB di RAM sul chip S1

Apple Watch monta 512 MB di RAM per gestire le sue funzioni: è quando svela l'analisi preliminare del chip S1 condotta dalla società ABI Research.

,

Con i primi Apple Watch giunti nelle mani dei consumatori, arrivano gli altrettanti teardown. Dopo quello preliminare di iFixit e la scansione del chip ai raggi X di Chipworks, sono state oggi pubblicate interessanti informazioni sul conto del circuito S1. Gli AppleWatch montano infatti 512 MB di RAM, una dotazione sufficiente per permettere al device di svolgere tutte le operazioni necessarie senza scatti o rallentamenti.

A svelare le caratteristiche del chip S1 ci pensa ABI Research, la prima società capace di liberare il circuito integrato dalla sua protezione waterproof, così da identificarne ogni singolo componente. Il primo dettaglio che emerge è come la RAM sia da 512 MB, prodotta da Elpida, uno dei partner ormai consolidati di Cupertino. L’ammontare sarebbe più che sufficiente per garantire ad Apple Watch tutte le sue funzioni, anche nell’esecuzione delle applicazioni più complesse.

Oltre alla RAM, a completare la dotazione del chip S1 vi sarebbero 8 GB di archiviazione flash, un circuito WiFi di Broadcom, un accelerometro/giroscopio fabbricato da STMicroelectronics, un controller touch di ADI e. un sistema per la ricarica a induzione di IDT. Il processo di miniaturizzazione delle componenti, spiega Jim Mielke di ABI Research, è talmente impressionante tanto da allontanare Apple Watch da qualsiasi altro smartwatch disponibile sul mercato. Sembra, infatti, che il dispositivo assomigli più a uno smartphone in miniatura che a un orologio intelligente. Particolarmente interessante, oltre a sensori e alla connettività, anche l’accelerometro/giroscopio a 6 assi, uno dei primi montati da Apple in un singolo componente.

Chip S1

Chip S1 (immagine: ABI Research).

Il chip S1 è molto piccolo e leggero: trova alloggiamento sul fondo della scocca, mentre lo spazio restante del device è occupato dalla batteria, dai sensori posteriori, dal Taptic Engine e dallo speaker collegato. Maggiori indiscrezioni sulle funzionalità, ed eventuali feature nascoste, potrebbero arrivare nei prossimi giorni: quella odierna, infatti, è la prima analisi preliminare del tanto complesso e minuto circuito targato mela morsicata.

Galleria di immagini: Apple Watch: le prime immagini