QR code per la pagina originale

Flickr aggiorna le app per iOS e Android

Le nuove app per iOS e Android includono numerose novità che sono disponibili anche sul web e su desktop, come l'upload automatico e la ricerca unificata.

,

Flickr ha annunciato numerose novità per il suo servizio di foto sharing che permettono di sfruttare al meglio i 1.000 GB di spazio gratuito, attraverso una migliore gestione delle foto e dei video sul web, sul desktop e sui dispositivi mobile. Tutte nuove le funzionalità, ad eccezione di Magic View, sono disponibili nelle app per iOS e Android, offrendo così agli utenti un’esperienza d’uso multi-piattaforma.

La precedente versione delle app visualizzava le foto scattate dalle persone seguite nella scheda predefinita, come su Instagram. Ora, invece, gli utenti vedranno le proprie foto, una differenza sottile ma significativa. La vecchia modalità è ancora presente ed è ancora possibile ricevere una notifica per ogni like. Yahoo ha migliorato la funzione di condivisione (via email o social media), consentendo la selezione di un gruppo di foto e l’inserimento di una data di scadenza per il link. Auto-Uploadr consente di caricare automaticamente sul cloud foto e video, anche quelli memorizzati sul dispositivo, mentre il nuovo Camera Roll (Rullino) mostra gli scatti in ordine cronologico inverso.

Flickr per iOS

L’aggiornamento include altre novità minori, come la barra di navigazione a scomparsa, l’editing non distruttivo, filtri avanzati, download delle foto originali a dimensione intera e varie ottimizzazioni in termini di prestazioni. La funzionalità Magic View del Camera Roll, disponibile solo sul web, sfrutta la tecnologia di riconoscimento delle immagini per organizzare automaticamente le foto in oltre 60 categorie diverse, aggiungendo le etichette più adatte. Uploadr per Windows e Mac consente di caricare sul cloud le foto conservate su desktop, notebook e hard disk esterni. Flickr effettuerà la sincronizzazione delle immagini tra tutti i dispositivi, eliminando i doppioni.

La tecnologia di riconoscimento delle immagini viene utilizzata anche dalla nuova ricerca unificata. Gli algoritmi di Flickr riescono ad interpretare la query dell’utente, mostrando le foto pertinenti. Cercando, ad esempio, London Eye, non verranno visualizzate foto di occhi a Londra, ma la famosa ruota panoramica. È inoltre possibile filtrare i risultati in base a diversi parametri (data, luogo, dimensione, colore, orientamento, ecc.). L’unica funzione assente è il riconoscimento dei volti, ma potrebbe essere aggiunta nei prossimi mesi.

Fonte: Yahoo • Notizie su: