QR code per la pagina originale

iPhone al top delle preferenze USA

Nel quarto di marzo iPhone si conferma come lo smartphone più gettonato negli Stati Uniti, sebbene Android rimanga la piattaforma più diffusa.

,

iPhone continua a essere lo smartphone preferito negli Stati Uniti, sebbene Android mantenga salda la sua posizione di sistema operativo mobile più diffuso. È quanto svelano i nuovi dati di comScore relativi all’ultimo quarto: non solo Apple conferma la sua posizione di primo produttore a stelle e strisce, ma rafforza lievemente la sua performance rispetto alla concorrenza.

Dallo scorso dicembre, Apple ha rafforzato la sua posizione di primo produttore di smartphone negli Stati Uniti, aumentando il suo share di mercato di un punto percentuale. Nel quarto di marzo 2015, infatti, la società di Cupertino è passata dal 41.6% di dicembre all’attuale 42.6%. Sebbene la classifica non subisca cambiamenti di posizione rispetto alla precedente rilevazione, al secondo posto si posiziona Samsung con il 28,3%, in calo dell’1,4%, quindi LG, Motorola e HTC. Nel frattempo, Android rimane la piattaforma più popolare, con un market share del 52,4%, mentre iOS conquista il 42,6%. Il rimanente è diviso tra Windows, Blackberry, Symbian e altri sistemi operativi proprietari.

Nonostante nell’indagine non venga specificato direttamente, il successo di Apple potrebbe derivare soprattutto dalla grande risposta del pubblico ai due iPhone 6, dei device che hanno permesso ad Apple di raggiungere dei record di vendita anche in un trimestre solitamente calmo come il Q2. Come già sottolineato in più di un’analisi, a spingere i consumatori sono le nuove dimensioni a schermo più generose, con display da 4,7 pollici per iPhone 6 e da 5,5 pollici per iPhone 6 Plus.

Interessante è notare come la ricerca si concentri anche sulle app più gettonate, sia per Android che per iOS. Facebook è la più amata dagli utenti a stelle e strisce, con la presenza sul 69,5% di tutti gli smartphone, seguita da YouTube al 55,9. Nella Top 15 anche Google Maps, Facebook Messenger, Pandora, Gmail e Instagram.

Così come sottolinea correttamente Cult Of Android, sarà ora determinante capire cosa accadrà al termine del quarto fiscale in corso, quando la posizione di Samsung potrebbe arricchirsi delle vendite dei nuovi Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge.