QR code per la pagina originale

Facebook, un motore di ricerca per le app mobile

Facebook sta testando un motore di ricerca interno per le sue app mobile per permettere di trovare più velocemente agli utenti notizie da condividere

,

Facebook sta testando un motore di ricerca interno per le sue applicazioni mobile. Alcuni utenti iOS hanno, infatti, scoperto l’opzione “aggiungi un link” accanto ai pulsanti per aggiungere foto e luoghi. Gli utenti, attraverso l’opzione, possono cercare una parola chiave e Facebook suggerirà i relativi articoli condivisi all’interno della piattaforma che potranno poi essere postati all’interno della propria timeline. I risultati sembrano essere ordinati in base a ciò che gli utenti sono più propensi a condividere, mettendo quindi in evidenza i siti più recenti che sono stati postati da un elevato numero di persone. Condividere un link attraverso Facebook ed un dispositivo mobile è un’operazione spesso un po’ scomoda, ma sembra che il social network voglia adesso semplificarla.

Secondo TechCrunch, a cui si deve la scoperta, questa nuova funzionalità di ricerca e condivisione dei link potrebbe essere correlata al progetto di Facebook di inserire contenuti editoriali esclusivi attraverso la piattaforma. In breve, si tratterebbe di un metodo per trovare facilmente le notizie più interessanti per poterle poi condividere con maggiore facilità senza dover lasciare il social network. Effettivamente, l’utilizzo di un motore di ricerca interno per Facebook mobile ed il suo progetto editoriale rappresenterebbe un enorme vantaggio in quanto gli utenti non dovrebbero non solo più lasciare la piattaforma, ma soprattutto non andrebbero più ad utilizzare Google per le loro ricerche.

Facebook, un motore di ricerca per le app mobile

Facebook, un motore di ricerca per le app mobile (immagine: TechCrunch).

Facebook ha confermato a TechCrunch l’avvio di questa fase di sperimentazione, per ora limitata ad un ristretto numero di utenze americane, sottolineando che trattasi di un nuovo modo per aggiungere link a post e commenti. Nessun dettaglio, invece, su quando questa nuova funzionalità potrà mai essere disponibile globalmente per tutti gli iscritti al social network.

Fonte: TechCrunch • Immagine: Search Engine Land • Notizie su: , ,